La tendenza degli screening conferma che la Basilicata sta per raggiungere quota zero anche per l’ultima voce in classifica, quella degli ultimi positivi rimasti, visto che l’ultima tornata dei test continuare a riportare il segno negativo. E allo zero sono i test su base volontaria, che non hanno portato vuoi per limiti organizzativi, vuoi per altro, ai risultati sperati.

Verso lo zero o quasi anche la esperienza fallimentare, era prevedibile, della operazione APP ‘’Immuni’’. Un esempio di come non sprecare tempo e danaro.

Guardiamo avanti. Alle buone pratiche e alla stagioni dei vaccini, che dovrebbe portare sui binari del “contenimento’’ almeno in Occidente la diffusione del coronavirus 2019.

Emergenza Covid-19, aggiornamento 2 luglio (dati 1 luglio)

“La task force regionale comunica che in tutta la giornata di ieri, 1 luglio, sono stati effettuati 254 test per l’infezione da Covid-19, risultati tutti negativi.

Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione restano 2.

Ai 2 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 371 guariti; 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm; 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare; 1 paziente residente a Torino in isolamento domiciliare in Basilicata.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 40.041 tamponi, di cui 39.621 risultati negativi.

I lucani in isolamento domiciliare sono 2.

Il prossimo aggiornamento è previsto per domani, 3 luglio, alle ore 12,00.”