XXV CinEtica – Mostra Cinematografica 2019 – “Nel nome del padre”   

CineClub Vittorio De Sica – Cinit, 25 anni nel segno del Cinema

promossa dal CineClub “Vittorio De Sica”- Cinit, presieduto da Armando Lostaglio:

GIOVEDI 21 marzo ore 19:00, Rionero in V. – Auditorium Casa della Gioventù proiezione del film

Il monello di Charlie Chaplin (1921 , USA, 93 min)

“Un film con un sorriso e, forse, una lacrima”. E’ questo e molto di più questo capolavoro assoluto del cinema muto

Il monello (The Kid) è stato scritto, prodotto, musicato, diretto e interpretato dall’immortale  Charlie Chaplin; era il suo primo lungometraggio e rimarrà un successo planetario. La grazia poetica di Chaplin qui diventa l’emblema di una grande epopea che guardava al Cinema come bisogno univoco di crescita, di rispetto, di amore: una sorta di ecumenismo senza tempo. Il rapporto tra padre e figlio rimarrà, come in Ladri di biciclette di De Sica e Zavattini, la rilettura elettiva del nostro tempo.                                                                                                                                                       Poprio l’America , infatti, s’inginocchiò di fronte alla potenza espressiva di Ladri di biciclette, definito profondamente chapliniano e nel 1950 gli venne tributato l’Oscar come miglior film straniero. Ma proprio gli Stati Uniti – il paese della “caccia alle streghe” e dei paradossi – due anni più tardi, nel 1952, ritirò il visto di soggiorno a Charlie Chaplin. Gli episodi e le contraddizioni della vita politica e sociale si alternano, ma i capolavori rimarranno a segnare per sempre intere generazioni.

Alla visione del film di Chaplin, il CineClub De Sica ha rivolto un invito particolare ai bambini e alle persone ospiti dei locali centri di accoglienza, per contribuire alla ulteriore conoscenza di uno dei massimi poeti del Cinema di ogni tempo, della sua umanità e pedagogia oltre ogni confine.