Negozi e banchi di vendita ci saranno sempre, con la cortesia, la passione e la professionalità di imprenditori a chilometro zero, o anche meno, che preparano tanti prodotti della filiera alimentare della tradizione locale e della dieta mediterranea. Ma la tecnologia va avanti e può aiutarci se abbiamo poco tempo per fare la spesa o fare un regalo ad amici che, anche a causa dell’epidemia da virus a corona, non possono raggiungerci o vogliono gustare i sapori della nostra terra. E allora l’e commerce, il commercio elettronico, con whatsApp, telegram e altri social possono essere d’aiuto eccome, contribuendo ad aiutare – non dimentichiamolo- l’economia locale. Ci hanno pensato le imprese di Coldiretti e della Confesercenti della provincia di Matera, che potranno promuovere e vendere i prodotti della buona tavola con una piattaforma di commercio elettronico, pronta a ricevere ordini dai consumatori utilizzando i social. E’ l’opportunità di una offerta, attivata con un protocollo di intesa sottoscritto dai presidenti di Confesercenti Angela Martino, provinciale di Coldiretti Gianfranco Romano e da Giovanni Eletti della società di servizi Eikado. Il servizio sarà gratuito durante il periodo natalizio, per la durata di due mesi e poi al costo davvero contenuto di 99 euro l’anno, per quanti vorranno continuare a utilizzare il servizio. L’appetito vien utilizzando e da cosa, come si suol dire, nasce cosa. L’iniziativa, fruibile su computer e smartphone, consentirà- soprattutto in un periodo difficile come quello della crisi da coronavirus – di scegliere, comprare e concordare consegne a domicilio, ritiro e appuntamento. Basta un click…Passaparola