“Quale industria 4.0 per la Grande Lucania?” è il tema del convegno che si svolgerà martedì 15 gennaio 2019 alle ore 17,30 presso la Sala Consiliare della Provincia, in via Ridola.

Al convegno parteciperanno  Francesco Vespe,  Avv. Nicola Russo, Dr. Gaetano Fierro, Ing. Enzo Acito, Avv. Pierluigi Diso, Avv. Antonio Romano,  Ing. Saverio Acito, Dr. Pino Lacicerchia, Giudice Silvana Arbia,  Dr. Rocco Lepore, Dr. Vincenzo Malfa, Peppino Bianco (artigiano). 

“E’ vulgata comune pensare che lo sviluppo della nostra regione possa avvenire solo grazie al turismo ed all’agricoltura.  Sopravvalutiamo questi due ambiti dal punto di vista occupazionale che, bene che va, possono impegnare non più del 20% della forza lavoro. Occorre pertanto pensare anche  a strategie industriali senza della quale non ci può essere vero sviluppo. Industria 4.0 appunto che si alimenta di ricerca scientifica ed innovazione tecnologica, che si avvale di una forte automazione, di buone infrastrutture viarie, attenta a minimizzare gli impatti ambientali. Pensare al comprensorio della  Grande Lucaniache includa  terre dell’ Ovest, come il Cilento, ed a  Est come la provincia Tarantinasembra una via obbligata perché si possa dare  consistenza a nuove  strategie industriali. La connessione ad  un porto (Taranto) e ad  un aeroporto (Grottaglie)  di grande rilevanza; La creazione di una Zona Economicamente Speciale (ZES)  Ionica che connetta anche dal punto di vista  socio-economico questi territori ; potranno aiutare molto a ridare slancio allo sviluppo della Grande Lucania” o, se vogliamo, a far rivivere una Nuova Magna Grecia nel terzo millennio. Su tutte queste tematiche i numerosi relatori invitati saranno chiamati a dare il loro contributo curando i diversi aspetti dell’argomento”