martedì, 27 Febbraio , 2024
HomeCronacaProvincia approva progetto esecutivo lavori manutenzione SP 8 Matera-Grassano

Provincia approva progetto esecutivo lavori manutenzione SP 8 Matera-Grassano

E’ stato approvato dalla Provincia di Matera il progetto esecutivo per la realizzazione dei lavori di manutenzione straordinaria sulla SP 8 Matera-Grassano.” Lo si legge in una nota in cui si specifica che: “I lavori, finanziati con il DM 49-2018 a valere sulle annualità 2023 per un importo di 685mila euro, consisteranno in interventi di bitumatura, regimentazione idraulica, installazione nuovi guardrail, rifacimento segnaletica orizzontale e verticale e implementazione della pubblica illuminazione: a breve l’appalto e l’inizio dei lavori.
A questo intervento se ne aggiunge un altro di Protezione civile, che andrà a rendere più sicura e fruibile l’arteria in questione.”
L’approvazione del progetto esecutivo – spiega il presidente Piero Marrese – conferma la nostra volontà di intervenire anche su questa arteria la cui situazione è costantemente monitorata. I lavori in questione sono stati programmati già dello scorso anno, anche grazie all’apporto del consigliere provinciale delegato alla viabilità per la collina materana, Francesco Mancini, e del sindaco di Grassano, Filippo Luberto.
Nonostante le note difficoltà dovute alla mancanza di fondi e personale, non manca la nostra volontà di intervenire sulle problematiche della viabilità provinciale che, è bene sottolinearlo, non riguardano solo una o più arterie ma tutto il territorio provinciale. Purtroppo, però, nonostante una conclamata capacità di programmare, spesso ci si deve fermare in attesa che arrivino i finanziamenti. Ciò nonostante, la Provincia di Matera continua a lavorare con grande attenzione a tutto il territorio.
A proposito di finanziamenti, stando a quanto sostenuto da un esponente politico di Grassano sembra ci siano finanziamenti anche da parte di altri enti oltre a quelli che ci consentono il citato intervento, che arrivano dal Ministero: se fosse vero sarebbe una splendida notizia e, di sicuro, ne trarrebbero vantaggio i cittadini perché si tratterebbe di una grande opportunità dinanzi alla quale non potremmo che ringraziare coloro che si sono adoperati per renderla concreta”.

Il riferimento dell’ultimo capoverso èì evidentemente rivolto al segretario cittadino di FdI di Grassano, Sergio Pascale, che sempre oggi ha diffuso il seguente comunicato inerente lo stato dell’arteria SP8: “Strada Provinciale 8 Grassano-Matera dissestata e la Provincia in molti tratti continua ad abbassare il limite di velocità a 30Km/h!!
Percorrendo la strada che collega Grassano a Matera ho visto che la Provincia ha installato dieci cartelli di limite velocità a 30 Km/h a causa della presenza di una serie di buche, dislivelli importanti sul manto stradale, cedimenti laterali della carreggiata e avvallamenti pericolosi con muri di sostegno e manti stradali bituminosi completamente da rifare. A tutto questo bisogna aggiungere una serie di barriere di protezione che delimitano vere e proprie “VORAGINI”. Più di qualche automobilista ci ha rimesso l’avantreno o pezzi della propria auto per la situazione di criticità in cui versa l’arteria. Voglio segnalare al Presidente della Provincia MARRESE che ai proclami delle occasioni elettorali bisogna far seguire i fatti e non l’aria fritta…..al suo continuo piagnucolare per la mancanza di soldi la regione Basilicata ha risposto con un contributo pari a 25 milioni di euro ma la strada Grassano – Matera continua a versare in condizioni pietose. Da una mia personale verifica ho avuto riscontro di stanziamenti per lavori su altre strade ma non ho visto somme destinate alla SP 8 Grassano-Matera:
SP4 Cavonica 1.350.000 euro
SP95 Montalbano-Scanzano 200.000 euro
Scanzano – Scanzano mare 1.100.000 euro
SP271 Matera-Santeramo 3.000.000 di euro
SP87 e SP88 del comune di Tursi 199.000 euro
SP ex SS 96 “barese” 685.000 euro
SP40 Bernalda – Metaponto 685.000 euro
SP 5 Craco Peschiera e SS598 Fondo valle dell’Agri 150.000 euro

E potrei elencarne altre …….ma preferisco fermarmi per chiedere un intervento celere anche per la sistemazione di questa importante arteria di collegamento poiché penalizza gli utenti delle strade interne che quotidianamente si muovono per lavoro, scuola e motivi di salute per non parlare dell’effetto negativo per la promozione turistica del nostro territorio. Ridurre la velocità su una strada a 30 km/h solo perché non si riesce a fare manutenzione non risolve il problema anzi serve unicamente ad allungare i tempi di percorrenza e a spostare la responsabilità agli automobilisti verso i quali, in caso di incidenti, può essere opposto il non rispetto dei limiti di velocità e quindi una ulteriore beffa al danno subito!”

Vito Bubbico
Vito Bubbico
Iscritto all'albo dei giornalisti della Basilicata.
RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti