Si chiama “Muoversi per crescere” ed è il progetto ERASMUS+ KA1 a cui potranno partecipare alunni, docenti e staff del Liceo per le Scienze Umane, Linguistico, Economico-Sociale e Musicale “Tommaso Stigliani” di Matera.

L’istituto  è stato, infatti,  selezionato,  dall’Agenzia Nazionale italiana INDIRE e dall’Unione Europea quale scuola candidata e in seguito ammessa al finanziamento per  la realizzazione di tale progetto.

Giovedì 7 novembre, durante una conferenza stampa saranno spiegate , nel dettaglio, le opportunità che tale programma offre a tutti coloro che ne beneficiano, come nel caso del Liceo “Stigliani”.

Il progetto biennale “Muoversi per crescere” prevede 39 mobilità fra staff di direzione, docenti e personale scolastico, in paesi dell’Unione Europea per la partecipazione acorsi di formazione in lingua straniera, attività di affiancamento all’insegnamento in scuole affini europee, attività di insegnamento per un breve e concordato periodo con scuole europee partner. Tutte le mobilità sono previste come ulteriore miglioramento dellaqualità della gestione, amministrazione e offertadidattico-formativa della scuola; implementazione di ricerca, innovazione e competenze digitali e nuove tecnologie, saranno anch’esse favorite dagli stage all’estero; da non trascurare l’interscambio con partner stranieri e le ricadute in termini di buone pratiche.

 

Per tradizione e per vocazione il Liceo “Stigliani” si è sempre caratterizzato come una scuola orientata al cambiamento e aperta alla sperimentazione di nuove strategie e strumenti innovativi. Particolare rilevanza è attribuita alle attività di mobilità degli studenti e del personale, quale strumento di apertura culturale e inclusione. Lo studio delle lingue straniere è particolarmente valorizzato, non solo nelle classi del Liceo Linguistico, ma anche nel curricolo degli altri indirizzi.

Il principio che guida tutta l’azione formativa del liceo “Stigliani” consiste nel contribuire alla crescita globale degli studenti, quali cittadini responsabili e consapevoli delle opportunità offerte dal territorio locale e internazionale, aperti al dialogo e all’incontro con altre culture, convinti della rilevanza dei valori europei di diversità e integrazione. I fruitori privilegiati della missiond’istituto sono gli studenti, ma non mancano opportunità di studio e formazione all’estero anche per il personale.