E’ senz’altro il meno impattante, dopo quello su Murgia Timone del quale tutti sapevano nella passa Amministrazione comunale https://giornalemio.it/ambiente/parco-della-murgia-le-precisazioni-di-invitalia-sui-lavori-in-corso-tutti-sapevano/ e su quale si continua ad andare avanti comunque, e domani 13 gennaio -per quanti avranno tempo e modo di farlo- di collegarsi alle 9.30 on line potranno seguire la illustrazione del progetto ”Città dello Spazio” (Ambito parco storia dell’uomo) da parte dei progettisti e del Rup di Invitalia.

L’iniziativa è stata promossa dall’assessore ai lavori pubblici Graziella Corti,d’intesa con l’Amministrazione comunale, per favorire la conoscenza di progetti della quale la città sa poco o nulla. Vuoi perchè una presentazione pubblica, vecchia prassi, non c’è mai stata e vuoi perchè gli interventi del Contratto Istituzionale di Sviluppo sono seguiti a Matera 2019 e in un anno bisesto e funesto come il 2020, nel quale l’argomento e l’emergenza coronavirus hanno fatto passare,per scelta o per vari motivi, in secondo e terzo piano tutto il resto. Pur apprezzando la lodevole iniziativa dell’assessore e dell’Amministrazione comunale riteniamo opportuno che la città vada coinvolta maggiormente utilizzando strumenti e modalità di contatto diretto, come accade per il consiglio comunale. Del resto la disponibilità dell’aula consiliare ” Pier Paolo Pasolini” o dell’auditorium, per esempio, favorirebbero la presenza di cittadini ”in sicurezza” accanto alla modalità on line. E questo, naturalmente, va fatto nella fascia pomeridiana e serale (al mattino si lavora) e con una preventiva pubblicazione sul sito web del Comune o di consultazione documentale del progetto, in questo caso con modalità da concordare. La città deve poter partecipare al confronto sul progetto se è preventivamente informata, altrimenti la cosa lascia il tempo che trova e resta un evento per addetti ai lavori.

Osservazioni che abbiamo raccolto e ripetuto anche per un’altra diretta on line,quello sul Piano urbano per la mobilità sostenibile(Pums),poi stoppata per i lavori della commissione a porte chiuse, che non ha consentito di coinvolgere la gente. Matera, piaccia o no, aldilà di una percentuale di cittadini che usa in maniera intelligente web e social, era e resta a dimensione ” 0.0”, zero.zero, che impone l’utilizzo di tutti gli strumenti di informazione e comunicazione e di partecipazione e, per quanto possibile, in sede e in sicurezza.

I LINK PER SEGUIRE LE PRESENTAZIONI
Link alla presentazione:
https://zoom.us/j/95736542082?pwd=OEZpYStjekhJYThzbVdteStON1Q4dz09

C’è anche un
Link al progetto:
https://gigamail.invitalia.it/public/download/654CFBD6-440C-4B5F-9946-2462823EC4F8/fmc0p_nie

N.B Lo abbiamo provato ma compare questa dicitura:
(La connessione non è sicura
Questo sito usa una configurazione di sicurezza obsoleta che potrebbe esporre le tue informazioni personali quando vengono inviate a questo sito (ad esempio, password, messaggi o carte di credito).
NET::ERR_SSL_OBSOLETE_VERSION)


La scheda del progetto
dal sito www.invitalia.it

L’intervento si sostanzia nella realizzazione di un planetario, un osservatorio e uno spazio espositivo e di divulgazione
scientifica, tra cui un’area dedicata a “Rocco Petrone” (pioniere della corsa allo spazio di origini lucane, direttore del
programma Apollo che portò i primi uomini sulla luna), così come previsto dall’accordo Quadro tra l’Agenzia Spaziale
Italiana ed il Comune di Matera.
A tale scopo, all’interno del perimetro del Centro di Geodesia Spaziale “Giuseppe Colombo”, è stato individuato un
fabbricato di uso industriale che presenta spazi idonei ad ospitare le funzioni previste.
Nello specifico l’intervento prevede:
 il recupero del fabbricato e la predisposizione ad accogliere le nuove funzioni;
 la creazione di una platea di appoggio per un osservatorio con cupola prefabbricata, in uno spazio esterno,
completo delle relative predisposizioni impiantistiche;
 la fornitura delle attrezzature necessarie per realizzare le nuove funzioni (osservatorio prefabbricato,
planetario, etc.).
Con il suo recupero, il fabbricato sarà reso compatibile con le funzioni previste e adeguatamente predisposto a norma
di legge come contenitore degli allestimenti necessari e dell’osservatorio esterno all’edificio.

Gli interventi per il Cis Matera
I 18 interventi, di cui Invitalia è Soggetto Attuatore, per un valore di oltre 26 milioni di euro, comprendono la realizzazione del Parco della Storia dell’Uomo (articolato nei quattro parchi tematici “Preistoria”, “Civiltà rupestre”, “Civiltà contadina”, “Città dello Spazio”), il sistema delle cave sei-settecentesche e la viabilità dell’area circostante, l’adeguamento ambientale della discarica “La Martella”, interventi su infrastrutture stradali e sugli accessi alla città e progetti che riguardano servizi per la mobilità e l’accoglienza.

AMBITO INTERVENTO INTERVENTO1 VALORE INTERVENTO IN € FONTE DI FINANZIAMENTO
PARCO DELLA STORIA DELL’UOMO Parco della Storia dell’Uomo – Preistoria
1.000.000

Legge di Stabilità 2016
Parco della Storia dell’Uomo – Civiltà rupestre
3.500.000

Parco della Storia dell’Uomo – Civiltà contadina
7.000.000

Parco della Storia dell’Uomo – Città dello Spazio
1.500.000

PARCO DELLE CAVE Sistema delle Cave
2.000.000

PO FESR 2014-2020 Basilicata
Viabilità per l’area delle Cave
3.500.000

Delibera CIPE n.2/2017 – Bando Periferie 2016 (FSC)
BONIFICA Bonifica della discarica in località La Martella
3.000.000

Art.17 c.2 del DL 148/2017, convertito in legge la L.172/2017
RIQUALIFICAZIONE Riqualificazione sistema viario Serra Rifusa
700.000

Legge di stabilità 2018
Riqualificazione Via Gravina – via Dante
200.000

Riqualificazione Aia del Cavallo
1.000.000

Riqualificazione percorso Matera Sud – Monumento Caduti XXI Settembre (Milizia) – Circonvallazione
330.000

Riqualificazione ingresso La Martella – via Vesuvio
350.000

Riqualificazione urbanistica Rione Agna
700.000

Riqualificazione Rione Spine Bianche
150.000

Riqualificazione Rione Serra Rifusa
600.000

Riqualificazione Rione Acquarium, Rione Giada, Rione Arco
375.000

SERVIZI PER LA MOBILITA’ E L’ACCOGLIENZA Analisi e governo dei flussi turistici 312.000 Legge di stabilità 2018
Realizzazione servizi igienici sul Belvedere Murgia Timone
150.000

TOTALE 26.367.000