“Impossibile o quasi trovare a Matera biglietti per il presepe vivente”. La segnalazione, come nella nota che pubblichiamo più avanti, viene da Confesercenti che ha raccolto il disagio di cittadini e turisti.

Tutto questo, è un dato oggettivo, mentre non si conosce ancora il cartellone degli eventi natalizi, Confesercenti chiede lumi all’Amministrazione comunale, alla quale contesta l’assenza di programmazione e il persistere di una mesta aria natalizia rispetto a quanto accade e da tempo nei comuni vicini.

Ci siamo informati e abbiano contattato gli organizzatori del Presepe, visto che il Comune ha diffuso le disposizioni legate all’evento e che pubblichiamo in altra nota. Le prenotazioni ci sono eccome e alcune date  e fasce orarie del presepe vivente a Matera sono esaurite.

Ma la disponibilità di visitarlo nelle ore serali, a cominciare dalla data dell’Immacolata, c’è ancora cosi come le date libere del 29 e 30 dicembre 2017 e quelle dell’Epifania.

A confermarlo Luca Prisco, amministratore della società Matera Convention Bureau, aggiudicataria del bando comunale, per l’organizzazione del presepe che quest’anno interesserà il Sasso Barisano e altri luoghi come l’ex chiesa del Cristo Flagellato per i presepi artisitici, presepe di Ghiaccio e nella Chiesa della Madonna del Carmine Palazzo Lanfranchi per le rappresentazioni dei ”Quadri Plastici” di Avigliano, ispirati a un celebre quadro sulla Adorazione dei Pastori di Mattia Preti.

Le richieste ci sono – dice Prisco- e questo è un dato positivo per l’evento e per l’economia cittadina. Ci sono date libere e fasce orarie, come quelle serali, nelle quali è possibile visitare il presepe. Basta contattarci. Le visite, inoltre,  per motivi di sicurezza rispettano le disposizioni della Questura con l’acceso di comitive composte da 50 persone”.

Altre informazioni sul sito www.presepamatera.it

COMUNICATO STAMPA

Registriamo in questi giorni un episodio che, ancora una volta, dà l’idea di come a Matera nessuno si occupi di coordinare eventi e manifestazioni di un certo interesse ad un anno esatto da “Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019”; ci riferiamo all’irreperibilità dei biglietti per visitare il “Presepe Vivente”, evento previsto per le prossime festività natalizie.

Numerosi sono i cittadini ed i turisti che stanno lamentando l’impossibilità di reperire i biglietti di ingresso e i titolari di strutture ricettive sono rammaricati e registrano continue rinunce di prenotazioni derivanti da questo inconveniente; il Comune di Matera assiste indifferente al lento soffocamento dell’economia locale che aspettava le festività natalizie per suggellare magari col segno positivo una stagione dai toni variegati.

Ci viene da pensare ad un eventuale problema legato alla sicurezza di quei luoghi che registrerebbero afflussi notevoli di gente? Se così fosse, bisognerebbe sforzarsi di coniugare le ragioni della sicurezza con quelle dell’economia della Città soprattutto in vista delle festività natalizie; oppure ci viene il dubbio che sia il solito discorso legato alla quiete e tranquillità che deve aleggiare sulla Città e che purtroppo, a nostro giudizio, non ne permette crescita e sviluppo?

Possibile che non ci siano soluzioni da porre in essere per rimediare a tutto questo? Possibile che ci si riduca sempre a programmare all’ultimo momento? Possibile che, alla vigilia del 2019, non ci sia una reale e concreta programmazione dei grossi eventi che richiamano flussi turistici quale il Presepe Vivente e non solo?

Nei comuni viciniori si respira “aria di Natale” da più di tre settimane; nel Centro Storico di Matera tutto questo, ad oggi, deve ancora avvenire.

Matera, 1 dicembre 2017

LE DISPOSIZIONI DEL COMUNE

MISURE E DISPOSIZIONI PER IL PRESEPE VIVENTE NATALE 2017

Verrà stabilito un ampliamento dell’orario delle manifestazioni e delle repliche del presepe vivente di Matera, per i giorni 8/9/10, 16/17, 29/30 dicembre e 6/7 gennaio 2018, a seguito di una conferenza di servizi tenutasi in Comune e indetta per la pianificazione delle misure da adottare. L’ampliamento dell’orario è connesso alla necessità di contemperare le esigenze di partecipazione con le necessarie misure di safety e security. I nuovi orari saranno dunque fissati in apertura, dalle ore 13,00 e in chiusura alle ore 22,00. Nel corso della stessa conferenza, si è garantita inoltre la replica dell’evento nei giorni del 6 e 7 gennaio. Si è altresì ribadito che per motivi di sicurezza le prenotazioni sono possibili solo on-line. Pertanto non sarà possibile la partecipazione in assenza di preventiva prenotazione.

Passando alle misure da adottare in concreto si è convenuto:

1) Per i parcheggi dei pullman, questi, una volta esauriti gli spazi a ciò destinati in Piazza della Visitazione, dopo lo scarico dei passeggeri in quest’area e nell’area già individuata di Via Castello e nell’area da destinare a tale specifico scopo, mediante specifiche ordinanze della PL, sosteranno o all’Autoparco o alla zona PAIP. Per quanto riguarda il parcheggio delle autovetture, si è convenuto di mettere a disposizione in aggiunta ai parcheggi cittadini, anche il parcheggio sotterraneo del Comune; al riguardo si cercherà di realizzare una apposita “app” per l’informazione in tempo reale della situazione dei parcheggi stessi.

2) Per quanto riguarda i servizi igienici, in considerazione dei numerosi eventi programmati per il prossimo periodo natalizio si è convenuto di assicurare, dal 7 dicembre al 7 gennaio, il prolungamento degli orari di apertura dei bagni pubblici del Centro Storico. Per quanto riguarda la specifica manifestazione del Presepe vivente, è stato assicurato che tutte le location delle rappresentazioni sono dotate di idonei servizi igienici.

3) Nel periodo suindicato inoltre si provvederà a collocare nel Centro storico altri cestini per la raccolta dei rifiuti.

Matera, 1 dicembre 2017