Nel titolo, in sintesi, quello che è capitato a due giovani cittadine materane, intestatarie di Passaporto Matera 2019,che hanno prenotato nei giorni scorsi per lunedì 8 luglio per le 11.00 la visita per l’interessante viaggio ne ” La secretissima Anima de lu core” . Un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019 promosso dall’Associazione Teatro dei Sassi, in co produzione con la Fondazione Matera – Basilicata 2019, e visitabile fino al 31 luglio 2019. Ma ci hanno dovuto rinunciare, perchè i posti nel frattempo sono stati occupati da altri… Le due ragazze erano sul posto, presso la Biblioteca provinciale ” Tommaso Stigliani” , giusto alle 11.00 con un regolamento che consiglia di presentarsi mezz’ora prima. Bene. Ma è anche che vero che occorre comunicare eventuali disdette,per un motivo o per un altro, in modo da consentire ad altri partecipare. Le ragazze non hanno mai disdetto pur presentandosi alle 11.00 per il tour. Perplessità, richieste di chiarimenti ma il giovanotto addetto alla visita ha riferito loro che i posti erano stati saturati e che il tour era, comunque, in corso. Ha preso il loro nome invitandole a tornare domani, martedì 9, per partecipare alla visita…Certo è che un po’ di core…le due ragazze deluse l’hanno perso, viste le vicissitudini di altre esperienze del passato da ”terno al lotto” per prenotarsi con un passaporto che ha basse percentuali di far decollare i possessori verso questo o quell’itinerario. Si sono rifatte con la mostra su Pitagora e i numeri primi a Palazzo Acito nel Sasso Barisano, dove contesto e accesssibilità non hanno il contingentamento del numero limitato. E’ capitato a due concittadine, che hanno possibilità di tornare. Ma per i forestieri, di passaggio per un permanenza limitata? Amen. Resta un altro disagio che smentisce nei fatti, non è la prima segnalazione, circa la presunta ”raggiungibilità” e mappataura digitale di strade e piazze dei rioni Sassi. Provate con google maps…un fallimento. Ne riparliamo dopo Matera 2019 e con la dimensione del ”5G” forse .