Quelle Moto Ducati ”multistrada” dei Carabinieri hanno costituito l’unico rombo discreto di una Pasquetta da zona rossa nei rioni Sassi di Matera, con sportivi , ciclisti e cittadini a passeggio con Fido che hanno salutato e apprezzato quella pattuglia itinerante. Un saluto, una foto e gli auguri, in attesa di certezze, che sia l’ultimo ponte pasquale da confinamento domiciliare. Se lo augurano tutti. Ma occorre pazienza e fare le cose per bene, facendo ognuno il proprio dovere. L’Arma c’è con altre forze dell’ordine, Polizia di Stato, Polizia Municipale, che abbiamo incrociato passando dagli antichi rioni di tufo al Piano,insieme a cittadini responsabili che attendono momenti migliori. E magari di montare in moto come quelle dei Carabinieri, che hanno una tradizione motociclista legata a un grande marchio tricolore come la Moto Guzzi, con una breve parentesi della tedesca Bmw e poi il ritorno alla Ducati. Resta la elegante livrea azzurra del’Arma con la stilizzazione del ”112” , la presenza e la vicinanza di sempre.