Sarà la piazza di Matera ad aprire simbolicamente le piazze d’Italia con i banchetti di Telethon nel giorno di avvio delle grande maratona.

La maratona televisiva, seguita da milioni di italiani, partirà domenica 15 dicembre, su Rai 1 e durante le trasmissioni del mattino, dopo le ore 9 circa, si collegherà con Piazza San Giovanni a Matera, dove ci sarà il gruppo del Coordinamento Lucano, con il suo banchetto con i cuori di cioccolato e con la presenza di tutta la rete di collaborazioni che sostengono Telethon in Basilicata, associazioni, volontari e famiglie che vivono da vicino la malattia rara.

Il Coordinamento Telethon della Basilicata che da oltre 10 anni, con impegno, costanza ed entusiasmo porta avanti la mission della fondazione, sarà in collegamento da Piazza San Giovanni, la piazza in cui si apprese della designazione di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019. Ad appoggiare Telethon nella raccolta fondi, ci saranno: l’Associazione della Madonna della Bruna, i Cavalieri della Bruna, l’Avis di Matera e di Pomarico, il gruppo storico Terra Bernaudi – Proloco Bernalda, il gruppo scout CNGEI, alcuni rappresentanti dei nostri volontari provenienti da Marconia, Maschito e Salandra.

La Fondazione Telethon compie 30 anni e per questa importante ricorrenza la Basilicata ne è coinvolta con un ruolo da protagonista.

“Siamo Onorati di rappresentare la nostra regione, proprio nel 30° anno dalla nascita di Fondazione Telethon e da quella prima edizione che ha dato visibilità e voce alle persone affette da malattie rare e alle loro famiglie – ci dice Eliana Clingo coordinatrice Telethon Basilicata. Siamo certi che da quella prima edizione nulla è stato più come prima, anche e soprattutto nella coscienza di ciascuno di noi”.

Il gruppo del Coordinamento Telethon Basilicata, da 11 anni è impegnato a sensibilizzare e promuovere iniziative in ogni comune della nostra Regione, contribuendo di fatto a parlare delle malattie rare, lasciate in un profondo stato di isolamento.

“Telethon, attraverso il suo impegno quotidiano – spiega Eliana Clingo – poggia tutte le speranze nella ricerca, facendo dell’eccellenza e del rigore scientifico un baluardo imprescindibile. Dalla sua nascita, Telethon, ha finanziato oltre 2500 progetti con più di 1500 ricercatori coinvolti e oltre 470 malattie sono state studiate. Attualmente sono in corso 350 progetti, che vedono coinvolti 432 laboratori italiani.Sono guariti grazie a Telethon i pazienti malati di immunodeficienza congenita ADA-SCID, ad oggi sono state messe a punto strategie di terapia genica per la leucodistrofia metacromatica e la sindrome di Wiskott Aldrich, e per oltre 15 malattie genetiche siamo nella fase preclinica”.

Non solo a Matera, i banchetti Telethon si troveranno a Potenza e in molti comuni lucani, a partire da sabato 14 fino a lunedì 23, sono molte anche le scuole coinvolte, che sensibilizzeranno sulle tematiche scientifiche gli studenti fin da piccoli.