I cittadini del borgo La Martella di Matera non mollano e vanno avanti, come si dice dalle nostre parti ”a filo dritto” per fare valere le proprie ragioni e quelli di ignari automobilisti in transito che dovessero utilizzare lo svincolo sulla ”Bradanica” a partire da via Monterosa. E così hanno inviato richiesta di un ”parere tecnico sulla viabilità del tratto stradale in questione” al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti -Direzione generale della Motorizzazione civile di Bari sezione di Matera.L’argomento e le preoccupazioni, sui notevoli rischi di sicurezza,sono stati ampiamente argomentati e con tanto di allegati e servizi giornalistici. Al Borgo La Martella ci tengono e, come ampiamente descritto in altri servizi, hanno coinvolto sulla questione le Istituzioni locali dal Prefetto al Presidente della Provincia, all’Anas che ha commissionato l’opera. Si attendono tempi brevi anche perchè, residenti a parte, la zona è trafficata da e per l’area industriale, verso i paesi dell’interno, la riserva di San Giuliano e all’inizio di agosto per la sagra della crapiata che attrae buongustai e visitatori anche da fuori regione. Coloriture a parte. C’è poco da scherzare in materia di sicurezza. Oltre alle carte parlano le oggettive condizioni di precarietà d quello svincolo che resta ” un pericolo costante e fisso”, finchè non ci saranno sopralluoghi e interventi risolutori. Più chiaro di cosi… O si attende che prima o poi accada un evento tragico?

LA RICHIESTA DI PARERE
Matera, 30/5/2018.

Al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
DIREZIONE Generale Territoriale Sud
Ufficio Motorizzazione Civile di Bari
Sezione di
MATERA

E_mail: direzione_upmt@mit.gov.it

Oggetto: RICHIESTA INTERVENTO E PARERE TECNICO SU VIABILITA’ TRATTO STRADALE S.S. n. 655 “Bradanica” a partire da Via Monterosa presso il Borgo la Martella.

Visto il Decreto n. 49 del 16 Febbraio 2018 (all.1) recante “Finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di Province e Città Metropolitane, ai sensi dell’art. 1, commi 1076, 1077 e 1078, della legge 27 dicembre 2017, n. 205” e tenendo presente le specifiche peculiarità di codesto spett.le Ufficio che ha tra le proprie attività anche e soprattutto quella di vigilare sulla sicurezza stradale dei cittadini, al fine di ridurre l’incidentalità e consentire il diritto alla mobilità in tutte le aree del Paese,
SI CHIEDE
un intervento tecnico specifico utile a rilevare la pericolosità degli svincoli che immettono sulla S.S. 665 denominata “Bradanica”, appena inaugurata, che al posto di una normale ed auspicata corsia di accelerazione, contengono un inconcepibile e pericolosissimo “STOP” proprio a ridosso della strada predisposta per una viabilità a velocità sostenuta e passaggio di mezzi pesanti provenienti dall’area industriale di Melfi, nonchè dalla stessa area industriale della Martella.
Per tutte le rimostranze riferite alle sopradescritte anomalie, nonchè alla pericolosità di un tratto stradale, la famigerata Via Monterosa completamente dissestata, che collega il Borgo La Martella (2500 abitanti) con la nuova Bradanica, è stato creato un comitato dai cittadini della Martella al fine di sensibilizzare ed interessare tutte le Autorità preposte ad interventi urgenti e risolutori delle condizioni fin qui descritte a “Pericolo Costante e Fisso” e ad evitare che come al solito non si pianga sul latte versato, è già stata effettuata una petizione con raccolta firme (all. 2) e allertate varie testate giornalistiche locali che hanno dato il loro apporto con la pubblicazione di vari articoli sulla questione (all. 3, 4 e 5) e le “IENE” sono pronte ad intervenire per portare questo scempio a conoscenza di tutta la Nazione.
Si ringrazia anticipatamente per l’attenzione e l’auspicata e fattiva collaborazione che questo Ufficio vorrà porre in essere con la dovuta urgenza onde evitare stragi annunciate.

f.to IL COMITATO BORGO LA MARTELLA

Referenti:
P.Ind. Tommaso Martinelli-
– LA MARTELLA-

Dott.Enzo Massari –
LA MARTELLA –