mercoledì, 28 Settembre , 2022
HomeCronacaParco Serra Venerdì in attesa di completamento e di gestione

Parco Serra Venerdì in attesa di completamento e di gestione

Il sindaco di Matera, Domenico Bennardi, ‘’chiede’’ la ripresa dei lavori nel cantiere del Parco del rione Serra Venerdì, fermi al 70 per cento, supportata da una delibera di giunta. Lodevole intenzione a cui deve seguire l’operatività dell’annuncio. Siamo quasi alla fine di luglio e sappiamo bene, per esperienza maturata sul campo, che per passare dalle parole ai fatti occorre aver rimosso tutti gli aspetti amministrativi ed eventuali contenziosi, inadempienze, che hanno impedito la ripresa dei lavori. Vecchia storia che richiama alla concretezza, mettendo da parte la prassi propria della dimensione social di avere poca contezza o una visione superficiale della realtà. E per farlo occorre avere una struttura tecnico amministrativa adeguata per sbloccare i problemi. E a Serra Venerdì, come per altre opere pubbliche, c’è il nodo della gestione… Senza bandi per quello che si ha e soluzione, dirette o affidate ai privati, si spreca tempo e si manda in rovina il patrimonio comunale. Non chiamateli ‘’beni comuni’’, che hanno assunto – come ampiamente emerso finora- un taglio immobiliarista che va tenuto fuori, anche dalle aspettative opportunistiche delle prossime campagne elettorali

LAVORI PARCO SERRA VENERDì, IL SINDACO BENNARDI HA RICHIESTO RIPRESA DEI LAVORI, VARIANTI MIGLIORATIVE E UN PIANO DI GESTIONE PRIMA DELLA CONCLUSIONE LAVORI

Lavori Parco di Serra Venerdì, su proposta del Sindaco Bennardi la Giunta dell’11 luglio scorso, ha deliberato una ripresa del cantiere ed una rivisitazione degli interventi previsti restanti, con varianti legate allo sport, al fitness, al cicloturismo, alla socialità, all’efficientamento energetico e soprattutto predisponendo un bando di gestione prima della consegna dei lavori.

“Tra le variazioni richieste, un’importante novità richiesta al settore opere pubbliche – sottolinea il Sindaco Bennardi – è stata quella che ancorché prima della conclusione dei lavori dovrà essere predisposto un bando per la gestione del parco. Una gestione che dovrà riguardare anche la manutenzione e cura del verde e delle aree alberate, attraverso professionisti specializzati. Vogliamo che il Parco di Serra Venerdì, diventi un esempio da seguire anche per il futuro, un modello di procedura amministrativa, dove ancorché prima di ultimare un cantiere e fino agli ultimi collaudi si possa preparare un bando di gestione per evitare che dopo gli ultimi collaudi e a seguito della consegna dei lavori, vi siano tempi di attesa medio lunghi che spesso determinano situazioni di incuria o vandalizzazione.”
Era il 23 novembre 2019 quando ci fu l’aggiudicazione dei lavori al Parco di Serra Venerdì con fondi provenienti dal DPCM del 2016 del cosiddetto “Bando periferie – Verde di quartiere, verde di comunità”. Un altro di quei cantieri nato con difficoltà e portato avanti tra vari problemi che ne hanno determinato la sospensione. Nel mese di giugno 2021 era stato avviato un procedimento di risoluzione contrattuale e disposta la sospensione dei lavori in corso di esecuzione.

L’obiettivo chiaramente indicato nero su bianco all’ufficio tecnico è stato quello di realizzare un parco a favore dei residenti, della socialità, dello sport, dei giovani ma che sia anche espressione di efficienza energetica e supportato da fonti rinnovabili. Nella lettera inviata dal Sindaco al Dirigente Opere Pubbliche si fa espressamente riferimento ad sollecito su interventi finalizzati a riqualificare il parco in oggetto anche in chiave turistica, come si legge nella nota “in modo tale da attrarre i cicloturisti e prevedere il potenziamento di quei servizi che favoriscano camperisti e backpackers.
Le migliorie e varianti richieste dal Sindaco riguardano la realizzazione di impianti per l’efficientamento e l’autonomia energetica da fonti rinnovabili; una zona di fitness per consentire la pratica all’aria aperta del calisthenics; uno o più campetti per la pratica sportiva amatoriale del padel o del basket o di altri sport; il potenziamento e l’ampliamento dell’area di sosta adibita allo stazionamento dei camper; la creazione di piazzole e di servizi specifici per cicloturisti e backpackers.
Lo stato di avanzamento dei lavori è arrivato a circa il 70% del totale. In particolare ad oggi risultano eseguite buona parte delle opere a verde, i vialetti pedonali col sistema di illuminazione, le delimitazioni e la recinzione del parco, il corpo seminterrato costituente il deposito della caffetteria. Sui tempi di ultimazione lavori, si può ipotizzare di concludere entro la fine dell’anno o entro i primi mesi del 2023, salvo ulteriori impedimenti dovuti a fattori esterni.

“Confido nell’impegno dell’assessore Sante Lomurno e dell’ufficio tecnico – ha concluso il Sindaco – affinché possano essere ultimati i lavori in tempi celeri con queste importanti migliorie e che si possa individuare attraverso procedure trasparenti e chiare un soggetto gestore in grado di generare socialità attraverso lo sport, la natura, l’intrattenimento e che si possa al contempo creare occasione di lavoro”.

——————–
Lo staff del Sindaco
Via Aldo Moro – 75100 Matera MT

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti