Parcheggi a Matera in una APP dal 1 giugno

Una rivoluzione e con modifiche, accoglimenti di istanze in corso d’opera, sopratutto da parte dei cittadini del centro, che dovranno parcheggiare l’auto altrove (3.000 i parcheggi bianchi censiti con il Pums) o sostenere spese aggiuntive.

Nel frattempo si parte con una nuova APPlicazione dedicata denominata ”K – City” (addio alla vecchia Easy Park) che consentirà controllo e fruizione di 1.700 parcheggi (860 dei quali a raso all’aperto) dal 1 giugno a Matera il nuovo servizio di gestione affidato per cinque anni alla società Tmp srl.

Lo hanno reso noto, nel corso di una conferenza stampa l’assessore alla mobilità urbana Michelangelo Ferrara e il comandante della Polizia Municipale Paolo Milillo.

Il servizio ha previsto la installazione di sensori ” k-place” per verificare disponibilità degli stalli e con i dati dei sensori di parcometri, e transazioni del sistema telepass di conoscere la validità della sosta. Nei parcheggi al coperto l’accesso avverrà in maniera automatica, grazie a telecamere di lettura della targa in entrata e in uscita. Possibili anche gli abbonamenti con il collegamento on line sul sito www.parkingmatera.it, con priorità per quanti risiedono nei centri storici.

Il pagamento dei parcheggi sarà valido tutti i giorni, festivi compresi, dalle 8.00 alle 20.30 . Le tariffe nei parcheggi a raso, a seconda delle zone, vanno da 0,70 a 1 euro l’ora, con tariffe minime che vanno da 0.30 a 0,50 euro. Gli abbonamenti mensili sono compresi tra 40 e 60 euro.

Per i privati abbonamenti possibili con una percentuale definita, ma con un posto da occupare dove è possibile.

Nei parcheggi coperti le tariffe orario vanno da 0.50 a 1 euro l’ora, le tariffe giornaliere da 5 a 10 euro, gli abbonamenti sono di 50 euro mensili per residenti nelle ztl e del centro storico e 90 euro per quelli ordinari.

Tariffe più basse per quanti parcheggi davanti al Municipio: 0,50 l’ora, 0,30 euro la tariffa minima e 5 euro quella giornaliera. Assessore e comandante dei Vigili hanno espresso disponibilità a recepire le osservazioni che verranno dai cittadini e nell’ottica di favorire la rotazione dei parcheggi, ridurre l’inquinamento e l’impatto sul traffico cittadino.

Il nuovo gestore corrisponderà alle casse comunali una percentuale del 51,28 per cento sugli introiti.

Altra novità è la disponibilità di monopattini e scooter elettrici, per facilitare gli spostamenti tra zone di sosta e punti di interesse cittadino, a prezzi contenuti.

Certo mettere d’accordo tutti e difficile. Resistenze e perplessità sono datate. Matera è al quarto piano del traffico in quasi 40 anni di attività amministrativa, ma la programmazione ha dovuto fare i conti con errori, ritardi nella realizzazione di assi viari alternativi all’asse via Nazionale-via Lucana- Via Cappuccini ( il progetto di Tangenziale è rimasto sulla carta) di corsie preferenziali per i bus e i mezzi di soccorso, di nuovi parcheggi e di una integrazione bus-treno metropolitana fermo per l’assenza di una gestione sostenuta da volontà e cultura d’impresa.

Per una città turistica serve una risposta integrata, che soddisfi le esigenze di diverse utenze e riduca nei fatti l’inquinamento dei veicoli.

A quando la riconversione, incentivata, di mezzi turistici a benzina e diesel a trazione elettrica o ibrida ? Ci sono kit ed esperienze a prezzi contenuti. Il nostro amico e architetto Angelo Stagno dalla sua Vienna ormai è un esperto…Perchè non coinvolgerlo?

 

Related posts

8 Thoughts to “Parcheggi a Matera in una APP dal 1 giugno”

  1. cittadino dei Sassi

    L’apertura dei bagni pubblici nei Sassi non portano moneta alle casse comunali; lasciamoli chiusi per rendere Matera la città più accogliente del mondo

    1. Franco Martina

      Arriverà Pippo Franco a rimediare per i problemi delle ”spighe vacanti”

  2. Roberta

    buongiorno
    con l’app k-city non è possibile pagare il parcheggio come era invece con easy park. Comodissimo. L’app permetteva anche di allungare la sosta da remoto con il proprio dispositivo senza la necessità di tornare alla propria auto per cambiare il ticket.
    Sembra che riguardo a questo si sia fatto un passo indietro. Sarà possibile pagare il parcheggio con un app? se si quale? si tornerà ad usare easy park che io trovo validissima?
    grazie

    1. Vito Bubbico

      Si è tornata in uso easy park

  3. Maria

    Trovo l’app K-city e i nuovo sistema di parcheggi tutt’altro che facile da usare e a prova di turista. …. Per pagare dalla colonnina bisogna ricordarsi stallo e numero di targa…. E se per caso non ricordi qualcosa ti fai i km avanti e indietro…. E infine a portare il tiket in macchina. Sono d’accordo con chi scriveva “l’app k-city non è possibile pagare il parcheggio come era invece con easy park. Comodissimo. L’app permetteva anche di allungare la sosta da remoto con il proprio dispositivo senza la necessità di tornare alla propria auto per cambiare il ticket.
    Sembra che riguardo a questo si sia fatto un passo indietro. Sarà possibile pagare il parcheggio con un app? se si quale? si tornerà ad usare easy park che io trovo validissima?”
    Per chi non ha un abbonamento come si Usa l’app? ha qualche utilità aver fatto altre 2 registrazioni ( k-city+ sito del parking Matera e comune di Matera). Non trovo un modo per pagare dall’app. Un turista pensate che si mette a fare mille registrazioni per nulla?

    1. Vito Bubbico

      easy park funziona di nuovo

      1. Roberta

        lei mi dice che è attiva, ma sulle colonnine non vedo più l’adesivo identificativo. se continuò ad usarla è sicuro non incorrere in qualche multa ?

        1. Vito Bubbico

          La sto usando io ogni giorno…

Rispondi