Nel mentre la Basilicata continua a registrare, ancora oggi, zero casi positivi su 245 test effettuati nel fine settimana appena passato, le ultime notizie sul Coronavirus in Italia ci raccontano di 192 nuovi casi,  7 decessi (di cui 6 in Lombardia),  nuovi focolai in sette regioni d’Italia e il Ministero della Salute sembra stia valutando l’estensione del Tso per i positivi che rifiutano il ricovero.

Ma Roberto Rigoli, direttore di Microbiologia a Treviso e vicepresidente nazionale dell’associazione Microbiologi clinici italiani, e tra i firmatari del contestato documento secondo il quale il virus si sta spegnendo, ci invita a non avere nessuna paura dei nuovi focolai di contagi scoperti in Italia perché si tratterebbe di “micro focolai e arrivano dall’estero“.  Aggiungendo che:  “Dobbiamo avere un’organizzazione ancora più efficiente. Dobbiamo aggredire subito i focolai con tamponi in giornata. Dobbiamo essere veloci, ma senza avere paura.”  Perchè ha spiegato ancora che “Da noi il Covid non è più letale” e che “Probabilmente ora ci sono virus diversi” ma “Se lo diciamo, si arrabbiano tutti. Perché non è ancora dimostrato”.

Ecco, ma se non è dimostrato come si fa ad affermarlo? I misteri della scienza italica, nel mentre sempre dal fronte degli scienziati registriamo che un Gruppo di essi ha scritto una lettera all’ Oms sostenendo che “Il nuovo coronavirus si trasmette anche nell’aria”. E allora che fare?

Nel resto del mondo, invece, i contagi da Coronavirus superano gli 11 milioni di cui 2,9 milioni solo in Usa dove si registrano altri 39mila contagi in un giorno. Cresce il contagio in India che diventa il terzo Paese per numero di casi.

Ma ecco il comunicato lucano:

“La task force regionale comunica che nei giorni 4 e 5 luglio sono stati effettuati 245 test per l’infezione da Covid – 19, risultati tutti negativi.
Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 2, come ieri. Entrambi i pazienti sono in isolamento domiciliare.
In totale le persone guarite sono 371.
Ai 2 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 371 guariti.
Oltre ai due lucani sono in isolamento domiciliare anche 2 persone di nazionalità estera e provenienti da Stato estero.
Ad oggi nessun paziente è ricoverato presso le strutture ospedaliere lucane.
Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 40.807 tamponi, di cui 40.385 risultati negativi.
Il prossimo aggiornamento è previsto per domani, martedì 7 luglio, alle ore 12,00.
In allegato il bollettino quotidiano con tutti i dati riassuntivi.”