Decoro e taglio dell’erba assicurati, e con uno sforzo in più -come è prassi- dell’Amministrazione comunale per i due camposanti ‘’monumentale’’ di via IV Novembre e ‘’nuovo’’ di contrada Pantano. E con la raccomandazione, come riporta una nota del sindaco Domenico Bennardi, ad accedere in sicurezza nei due luoghi di commemorazione dei defunti a causa dell’emergenza covid 19. Tanto più che gli orari di accesso sono stati dilatati fino al prossimo 8 novembre. Ma l’attenzione sui due camposanti va riposta anche dopo. Ce ne siamo occupati più volte in passato segnalando, come ha fatto in questa occasione il concittadino Antonio Serravezza, quei fattori di degrado strutturale e architettoniche che richiede manutenzione continua sia da parte del Comune che dei privati. Questi chiamati, magari con una nota di sollecito, a occuparsi del decoro di cippi, cappelle e loculi e non solo nella ricorrenza dei defunti. Al Comune spetta provvedere alla coibentazione delle coperture, manutenzione dei corpi di fabbrica che ospitano i loculi, sistemazione di vialetti e marciapiedi, griglie di raccolta delle acque. E per farlo l’assessorato all’Igiene urbana, vecchia storia, dovrebbe contare su entrate certe dagli introiti che vengono dal gettito delle voci dedicata al settore, che finiscono nel calderone dei lavori pubblici. Bene. Che si cominci con piccoli capitoli di spesa, che vadano oltre l’appalto annuale per realizzare una nuova stecca di loculi… Una Prece.

COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI

Sono previste aperture straordinarie dei due cimiteri della città dei Sassi in occasione della Commemorazione dei Defunti. Già ieri all’esterno del Cimitero Comunale Pantanello i parcheggi erano tutti occupati e molte auto restavano in attesa che si liberasse qualche stallo. Immaginiamoci cosa succederà fino alla fine della prossima settimana quando i cancelli saranno aperti con orario continuato dalla mattina alla sera. In molti comuni, le entrate nei cimiteri sono stati contingentati e hanno attivato il sistema di prenotazione online per le giornate principali di sabato 31 ottobre, domenica 1 novembre e lunedì 2 novembre per non creare assembramenti sia all’esterno che all’esterno. Vi si potrà accedere, compilando un form, attraverso un link presente sulla home page del sito istituzionale del Comune.

Naturalmente esiste ancora l’annoso problema della sistemazione di molte parti danneggiate, delle griglie metalliche deformate e della pavimentazione che presenta buche e deformazioni. Sono lavori per migliorare il decoro del cimitero che si tramandano da Amministrazioni ad Amministrazioni. Il Comune sta provvedendo, attualmente, solo al decoro con verde e fiori nella zona centrale del camposanto, dove il 2 novembre si terrà la commemorazione dei Defunti con tutte le autorità ecclesiastiche e civili della città.

E’ vergognoso che le amministrazioni non sappiano trovare dei fondi per ridare il giusto decoro ad un luogo santo dove giacciono i nostri cari defunti. Si sono costruite nuove edicole e molti cippi privati ma le parti comuni sono molto indecorose, spero che il nuovo Sindaco con la sua maggioranza pentastellata, che gli scorsi anni all’opposizione ha alzato la voce su questo argomento siano coerenti e sappiano visitare tutto il sito sappiano prendere una seria e definitiva decisione per rimettere a nuovo ciò che è diventato anche pericoloso per gli utenti che si recano a visitare i loro cari defunti.

Ieri 30 ottobre non c’erano dipendenti comunali e volontari presenti per garantire il distanziamento, misurare la temperatura ed accertarsi che si proceda alla sanificazione delle mani. Ma anche, eventualmente, per contingentare gli ingressi.