In attesa della prova costume, che imporrà a maggio o giù di li di mettersi a dieta per non sfigurare, tele e smartphone dipendenti compresi, la Fondazione Matera 2019 con ” Sport Tales” , racconti di sport, presenta un programma davvero per tutti i gusti e per tutte le fedi sportive con un menù a base di sport praticato, narrato, illustrato o da sfogliare con la istituzione di una biblioteca dedicata, le testimonianze dei campioni di oggi o del passato o delle piccole realtà associative di diverse discipline che con Matera, capitale europea della cultura per il 2019, intenderanno testimoniare e passare buone pratiche alle giovani generazioni. E questo è importante in un Paese poco sportivo (obesità infantile e disturbi alimentare sono un segnale preoccupante nella patria della dieta Mediterranea) dove la pratica è surclassata dai lunghi commenti del bar dello sport, dal gossip e dalle ricorrenti inchieste di cronaca nera o fallimentare. Con ”Sport Tales”, storie di sport, una boccata di sani principi, di modelli da seguire per fare sport e star bene in salute prima di tutto. A parlarcene in Casa Cava, dove la dimensione di stare insieme è una realtà, il direttore generale il segretario generale della Fondazione Matera – Basilicata 2019, Paolo Verri e Giovanni Oliva, Giuseppe Tragni, vicesindaco e assessore comunale allo Sport, e Luca Corsolini, referente per le attività sportive promosse dalla Fondazione e ”archivio vivente” di tutto quanto è sport. L’aiuto delle slides ha sintetizzato cosa sarà Sport Tales, incentrato su cinque linee ispiratrici. Riguardano la valorizzazione delle eccellenze del territorio: da Minibasket in Piazza alla Coppa Scirea di calcio under 16 , al Matera Sport Film Festival, lo sviluppo di un gioco di squadra con il territorio, anche grazie alla mail sport@matera-basilicata2019.it; mettere Matera al centro della cartina geografica dello sport, Con ”Ragazze vincenti si partirà da un dovuto omaggio alle giocatrici della Pvf che hanno reso Matera Capitale Europea del Volley nel 93 per proporre un programma di attività sportive che riguardano in realtà tutte le generazioni. E, infine, lasciare una eredità sportivo-culturale anche dopo Matera 2019: Nel calendario dell’iniziativa, per la quale sono stati fissati finora appuntamenti fino al 30 giugno e oltre, figurano il 22 febbraio l’istituzione della biblioteca della sport con il primo volume ” storia dello sport sentimentale italiano” nel decennale della morte del direttore della Gazzetta dello Sport, Candido Cannavo’.Per la rassegna ” La cultura è una palla” saranno presentati cimeli, campioni e testimonial dello sport con passaggi teatrali, come Fiona May , mostre e iniziative a 30 anni dalla morte di Gaetano Scirea e a 70 dalla scomparsa del grande Torino, la celebrazione di Matera capitale 2019 al 19° chilometro della Maratona di Roma,un raduno dell’associazione dei ” Roma Club” e altre iniziative -che pubblichiamo di seguito- tese favorire il rapporto tra sport e cultura. Gli organizzatori hanno anche un promosso che lega turismo e sport, con la possibilità per sportivi e società di altre regioni di continuare a praticare la disciplina preferita durante il soggiorno a Matera e in Basilicata o consentire di impararle a quanti vorranno farlo. Il programma, che leggerete più avanti, accontenterà davvero i gusti di tutti. Per i titosi biancazzurri, che attendono l’epilogo di una storia contrassegnata da tanti lati oscuri e punti di penalizzazione comminati già dalla passata stagione, l’opportunità di rifarsi in Aprile… con la presentazione del libro ” Dove non arrivavano i treni arrivò la serie B. La Mia storia nel Matera” di Luciano Aprile. Già il Matera che dovrà rinascere dalle ceneri come l’araba Fenice quando verranno fuori volontà e società degne di tal nome. Ed è toccato a Paolo Verri, che ha battuto la città in lungo e in largo facendo jogging e rimediando anche un danno alla mano, esprimere un pensiero beneagurante e sincero per i colori biancoazzurri.” Auguri al Matera calcio, che sta vivendo una parentesi negativa -ha detto Verri, tifoso del Toro doc- alla quale avevamo augurato per il 2019 una annata positiva.A Sport Tales parleremo e tratteremo di calcio e di tanto altro, spaziando dalla pratica sportiva, alla ricerca, al doping a diritti, tra passato, presente e Open future che contrassegna il dossier di Matera 2019 per gli anni a venire”. E sportivo praticante è stato Giovanni Oliva, segretario generale della Fondazione, che ha ricordato i tempi dello Sporting club, l’occasione di salire in A con il Viola Reggio Calabria e il concetto di fare squadra, ricordando l’esperienza con altri over …Anta come Carlo Melodia,con la riqualificazione di un campetto di basket a piazza degli Olmi ” Anche in Fondazione -ha detto Oliva- aldilà delle diverse sensibilità che a volte portano, per lo stress sulle tante cose da fare, a qualche incomprensione alla fine facciamo squadra e con il sorriso di Paolo Verri che alla fine trova sempre frase giusta e soluzione”. Poi l’annuncio che altri concittadini intendono contribuire al programma di Sport Tales con la disponibilità di foto e cimeli del Matera Calcio come la famiglia Salerno e il giornalista Sandro Veglia. E non sono i soli. L’assessore allo sport Giuseppe Tragni, che ha confermato la disponibilità del Comune per una sede idonea per la biblioteca dello sport e per coinvolgere maggiormente le scuole, ha annunciato il ritorno, sia pur temporaneamente, dei trofei vinti dalla Pallavolo femminile Matera quando era finanziata e sostenuta dalla Parmalat. ” Sono in corso contatti con Parmalat -ha detto Tragni- per portare a Matera quei trofei. Poi a maggio avremo qui CM7 la capitana Consuelo Mangifesta e tanti altri campioni e ci piace ricordare, per esempio Biagio Tralli, che con umiltà continua a formare e con successo giovani che conquistano allori mondiali nel kick boxing. Non dimentichiamo trofei consolidati come Minibasket in piazza, la Coppa Scirea di calcio under 16 e tante altre realtà piccoli e grandi, che fanno sport a vari livelli”. Il resto, con competenza e tanta passione, lo ha detto Luca Corsolini,che ha ringraziato quanti nella Fondazione hanno consentito di attivare il programma, illustrando i tanti appuntamenti dello Sport Tales. E ricordando e per vari motivi – riportati nello schema di programma- per contribuire da protagonisti ai ”Racconti dello sport” scrivendo a sport@matera-basilicata2019.it . Sport a 360 gradi compreso quello per diversamente abili, che in Basilicata, nel Paese e nel Mondo, sono una splendida realtà sopratutto sul piano delle inclusioni sociali. Sarebbe opportuno dedicare loro maggiore risalto,con modi e tempi da definirei. visto che nel programma di Sport Tales, sono previste tornei e giornate.

TUTTO IL PROGRAMMA
Le 5 linee ispiratrici di Sport Tales
• 1 valorizzare le eccellenze del territorio: da MiniBasket in Piazza alla Coppa Scirea, al Matera Sport Film Festival
• 2 sviluppare un gioco di squadra con il territorio, anche grazie alla mail sport@matera-basilicata2019.it
• 3 mettere Matera al centro della cartina geografica dello sport
• 4 Ragazze Vincenti: partire da un dovuto omaggio alle giocatrici della Pvf che hanno reso Matera Capitale Europea del Volley nel 93 per proporre un programma di attività sportive che riguardano in realtà tutte le generazioni
• 5 lasciare una eredità sportivo-culturale anche dopo Matera 2019

Sport Tales: istruzioni per l’uso
• Presentiamo oggi le attività previste fino al 30 giugno, ovvero fino al termine della corrente stagione sportiva
• Il 4 luglio presenteremo i risultati ottenuti fino al 30 giugno e lanceremo il secondo semestre che ha già alcuni punti fermi: la mostra Road to Tokyo dal 24 luglio, il Mennea Day il 12 settembre. E ci sono alcune idee che sono gia’diventate progetti in corso di definizione: la festa per i 60 anni di Lega Pro, il Festival della Cultura Paralimpica
• Oggi presentiamo tutto il calendario, ma non tutti gli eventi hanno una sede: pronti a raccogliere ogni segnalazione delle società locali

Matera Basilicata Playoff
• Da aprile, con l’approssimarsi della fine delle stagioni regolari dei vari campionati, lanceremo in tutta Italia in collaborazione con Coni, Cip e EPS Matera Basilicata Playoff
• Fino ad aprile raccogliamo la disponibilità e l’interesse delle società locali a proseguire la loro attività nell’estate 2019
• Da aprile l’indirizzo mail sport@matera-basilicata2019.it che già conoscete sarà messo a disposizione di chi, sngoli, squadre, gruppe, vuole essere messo in contatto con chi, in Basilicata, pratica lo stesso tipo di sport. Noi metteremo in contatto ospiti e ospitanti, aiutando chi vorrà far diventare la sua visita a Matera una vacanza sportiva, e permettendo a chi non rinuncia allo sport neanche d’estate di aggiungere un valore culturale alla sua trasferta
Calendario
• Oggi apriamo la Biblioteca della Cultura Sportiva che raccoglie i 2019 libri che definiscono la materia. Il libro numero 1 è Storia Sentimentale dello Sport Italiano che presenteremo il 22 febbraio. Chi vuole partecipare all’incontro del 22 febbraio quando distribuiremo ai presenti il libro deve scrivere a sport@matera.basilicata2019.it
• 22 febbraio: Istituzione della Hall of Fame della Cultura Sportiva. Per tutto il 2019 consegneremo un riconoscimento speciale a quanti si sono impegnati e si impegnano nella difesa e nella valorizzazione dei più sinceri valori olimpici. Il 22 febbraio è un giorno particolare: è il decennale della scomparsa di Candido Cannavò e quel giorno premieremo la Fondazione che porta il suo nome, il Csi per il programma di Volontariato sportivo e la Panini.
• 27 febbraio: La cultura è una palla. Presentazione del libro Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione
• 3 marzo: Festa regionale del ciclismo
• 8-10 marzo: Ragazze Vincenti. Inaugurazione mostra La prima Europa di Matera con i trofei vinti dalla Pvf. In collaborazione con Assist/Fair Coaching. Media partner Elle
• 12 marzo: La cultura è una palla. Nella Biblioteca della Cultura Sportiva non raccoglieremo solo i libri, ma anche le tesi di laurea, le ricerche e altri progetti legati allo sport. Cominciamo a raccogliere questo materiale il 12 marzo in occasione della presentazione del progetto Easy Basket Europe
• 14-17 marzo, palestra La Nera: torneo tennis tavolo Fisdir
• 21 marzo: Matera Bandiera Azzurra. Inaugurazione dei 5 percorsi da 2019 metri che permetteranno una fruizione anche sportiva del centro storico, dei Sassi e pure del percorso dei Parchi
• 22 marzo: La cultura è una palla. Presentazione del libro Sport una lettera alla volta che è impreziosito da una postfazione di Papa Francesco. Nell’occasione facciamo partire, con la maggiore collaborazione possibile richiesta a scuole e societa’sportive locali, il progetto Sportpedia per la raccolta delle 2019 voci che compongono un dizionario dello sport
• 23-24 marzo: raduno Airc. Airc sta per Associazione Italiana Roma Club
• 25 marzo: Matera Bandiera Azzurra. Maratona, spettacolo teatrale con Fiona May
• 26 marzo: giunta Coni in città
• 26 marzo: Ragazze Vincenti. Fiona May
• 1 aprile: Campionati studenteschi di badminton, inizio della ricca stagione del Circolo Velico Lucano di Policoro
• 7 aprile: Matera Bandiera Azzurra. Matera celebration al km 19 della Maratona di Roma ( in zona via Conciliazione-Piazza San Pietro )
• 13-21 aprile: Game, set and …Matera. In occasione del torneo giovanile in programma al Ct Matera incontri per La cultura è una …pallina, lezioni di tennis
• 16 aprile: Game, set and …Mater. Roger, spettacolo teatrale con Emilio Solfrizzi
• 19 aprile: presentazione Coppa Scirea
• 28 aprile – 5 maggio: Matera Capitale Italiana del Calcio
• Matera: Coppa Scirea
• Matera e altre sedi: Trofeo delle Regioni Calcio a 5
• Mostra Chiedi chi era Gaetano, chiedi cosa era il Torino; all’interno della mostra Festival della letteratura calcistica
• 26 maggio: Street Workout. Il team Light porta i partecipanti attraverso cinque piazze di Matera, con gran finale in piazza San Pietro con la yoga. Si punta a raccogliere 2019 partecipanti
• 2 giugno: Festa Nazionale dello Sport ( Matera main stage )
• 18-23 giugno: MiniBasket in Piazza
• 20-23 giugno: Meeting Giovani ciclismo a Matera e Metaponto