Ci siamo. Riunioni organizzative in progress e con una ”macchina rodata” dall’esperienza positiva del Capodanno Rai. La giornata inaugurale di sabato 19 gennaio all’insegna dell’invito a lasciare l’auto a casa, muoversi a piedi e a utilizzare i mezzi pubblici che saranno gratuiti.

E poi l’accesso a piazza san Pietro Caveoso, dove è stato montato il palco per la serata inaugurale condotta dal vulcanico Gigi Proietti e alla presenza di ospiti importanti come i presidenti della Repubblica Sergio Mattarella e del consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e dei rappresentanti di delegazioni delle capitali europee.

In quella piazza, come ha riferito il responsabile sicurezza della Fondazione ” Matera – Basilicata 2019”, ing Rocco Sassone, potranno entrare 4.500 persone. E di questi 600 sono artisti, che troveranno collocazione a ridosso del palco e con varco di accesso da Piazza del Sedile all’Arco di Gradoni Municipio.

Gli ospiti istituzionali, 600, e di questi 70 saranno sulla tribunetta, con varco di accesso da Calata Ridola a ridosso da Palazzo Lanfranchi.

Nella platea, una vasta area a ridosso tra l’innesto di via Madonna della Virtù e piazza San Pietro Caveoso troveranno collocazione 2.500 persone con accesso da via D’Addozio -Sant’Agostino.

Nella ”galleria” -la zona centrale di prospettiva alla piazza si sistemeranno in 800 con accesso da vico Giumella-Arco del Sedile.

L’accesso per tutti è fissato, per motivi organizzativi, dalle 15.30 alle 17.30.

Poi alle 19.00 la diretta in eurovisione con il discorso finale del presidente della Repubblica e il conclusivo spettacolo di fuochi pirotecnici.

Alle 21.30 la gran parata di musicisti, del carillon e di altri acrobati e musicisti su una gru. Palco di dimensioni ridotte davanti al cinema Comunale, accessi discreti con i controlli di forze dell’ordine e sicurezza.

E veniamo agli aspetti della mobilità urbana. Le disposizioni adottate con i divieti e le limitazione del traffico nel centro storico, utilizzo di spazi per la sosta e impiego dei mezzi pubblici in occasione del Capodanno, con la trasmissione di Rai Uno ”L’anno che verrà”, saranno adottate con alcune variazioni anche sabato 19 gennaio per la giornata inaugurale di Matera “capitale europea della cultura 2019”.

Per il dettaglio rinviamo all’ordinanza che pubblichiamo più avanti. Ne sintetizziamo alcune. Le soluzioni adottate riguardano il raggiungimento con mezzi pubblici gratuiti della Cava del Sole , lungo la statale 7 ”Appia”, dove si terranno la presentazione ufficiale del mattino alla presenza di 400 ospiti italiani e stranieri e i concerti delle bande delle capitali europee.

Le partenze degli autobus avverranno da piazza Matteotti e dal Paip 2.

Il traffico dei mezzi pesanti sarà deviato su itinerari alternativi a ridosso della città. Traffico interdetto ai veicoli nei rioni Sassi e con accesso consentito ai pedoni da cinque varchi per 4.500 persone autorizzate con pass (ospiti, musicisti, giornalisti, cittadini) a ridosso del centro storico.

L’Amministrazione comunale ha riservato in centro per i veicoli dei disabili autorizzati, tra via Amendola e via Pentasuglia, che hanno chiesto il rilascio del pass per l’accesso alla cerimonia inaugurale nelle ore consentite.

Le altre disposizioni riguardano piazza Vittorio Veneto dove si terranno gli spettacoli serali, in programma dalle 21.00 alle 24.00.

Niente sosta dei veicoli nelle fasce di rispetto a ridosso del centro storico e accesso discreto, ma elastico, per consentire la fruizione degli eventi. Per l’occasione è stato disposto il potenziamento dei servizi igienici e raccolta rifiuti. Gli amministratori hanno rivolto un invito ai cittadini e ospiti a utilizzare appieno i servizi di trasporto urbano.

PER APPROFONDIMENTI CONSULTARE LE SETTE PAGINE DELL’ORDINANZA
Sul sito www.comune.matera.it

Ordinanza Polizia locale in materia di ”Provvedimenti temporanei per la disciplina della circolazione stradale in occasione della cerimonia inaugurale di Matera ” capitale europea della cultura 2019”