La pagina  Facebook  “Noi braccianti agricoli esclusi da tutto…..Scioperiamo”, creata a Montescaglioso (MT) all’indomani dell’esclusione dei lavoratori agricoli dall’impegno di risorse economiche previste dal Governo nel Decreto legge “Sostegni”, sta ormai raggiungendo quota 1000 adesioni. gli attivisti chiedono a tutti i braccianti agricoli di aderire al gruppo; al momento ha già avuto inizio una collaborazione con il gruppo “Bonus Agricoli.”

Si lamenta a gran voce la mancata attenzione verso la categoria, non inclusa, a differenza di altre, tra quelle beneficiarie: gli attivisti sottolineano come il Governo sia a conoscenza del ridotto numero di giornate espletate dalla categoria, oltretutto svolte nel periodo più difficile della pandemia. Alla luce di questa situazione la decisione di non includerli risulta ancora più inspiegabile ed inaccettabile.

Al Presidente del Consiglio Mario Draghi ed al ministro alle Politiche Agricole Stefano Patuanelli si richiede l’inserimento dei lavoratori agricoli nell’apposita voce relativa ai lavori stagionali.

In assenza di fattivi riscontri vi è l’intenzione di organizzare una giornata di protesta durante la quale l’intera categoria si fermerà; non appena la situazione relativa alla pandemia lo consentirà vi è l’intenzione di organizzare una manifestazione di protesta presso gli uffici ministeriali di Roma; nell’occasione gli appartenenti alla categoria degli operatori agricoli hanno espresso l’intenzione di strappare la propria tessera elettorale e quella dei sindacati di categoria che non appoggeranno la rivendicazione.