La ricorrenza del 19 marzo, festa di S. Giuseppe e del papà, è stata occasione per una degna celebrazione da parte della Delegazione “Fibrosi Cistica” di Montescaglioso, guidata dal responsabile della provincia di Matera Rocco Didio, che, per il sesto anno consecutivo, si è resa protagonista di una campagna di sensibilizzazione sulla malattia genetica grave.

Tale iniziativa ha coinvolto docenti e studenti delle scuole della provincia di Matera: Montescaglioso, Miglionico, Pomarico, Grassano, Grottole, Ferrandina, Salandra, Colobraro, Policoro e Valsinni.

L’obiettivo da raggiungere è una maggiore conoscenza della malattia, oltre ad una raccolta fondi per consentire una migliore assistenza alle persone colpite dalla cosiddetta “malattia invisibile”.

Attualmente si stima che in Italia ne siano affette 6.000 persone, tra adolescenti ed adulti mentre 2,5 milioni sono portatori sani della malattia: la terapia, negli ultimi anni, ha fatto registrare notevoli ed incoraggianti sviluppi che, però, necessitano di ulteriori aiuti economici per la loro prosecuzione.

Gli alunni hanno acquistato e donato ai propri papà dolcetti di pastafrolla e cioccolato realizzati dalla pasticceria “Delizie” di Montescaglioso; il ricavato dell’iniziativa chiamata “Auguri Papà 2019”, sarà devoluto alla Fondazione nazionale sulla ricerca della Fibrosi Cistica per sostenere la ricerca su questa patologia.

I fondi raccolti, oltre 3.000,00 Euro, sono destinati ad uno specifico progetto di ricerca, denominato “Progetto GF a Core 6”, il cui inizio è avvenuto nel mese di agosto 2018 grazie alla disponibilità ed al contributo di 1.700,00 Euro offerti dall’Associazione DO.MO.VO.S. di Montescaglioso.