Don Gabriele Chiruzzi, parroco presso la Parrocchia SS. Pietro e Paolo di Montescaglioso, presidente del Comitato Feste patronali cittadino, ha diffuso una comunicazione ufficiale relativa all’edizione 2020 delle celebrazioni in onore di Maria SS. Assunta e San Rocco, SS. Patroni della Città. Ha reso noto che, in base a quanto stabilito dal Comitato Tecnico Scientifico in materia di processioni, “al momento è impossibile organizzare anche le minime attività senza che ciò implichi un grave e concreto rischio per la salute di tutti.” La normativa, in tal senso, è tassativa: prevede che ogni processione si svolga garantendo una distanza interpersonale di almeno 1,5 metri tra i partecipanti e che sia indossata, per tutta la durata del percorso, la mascherina. Il numero massimo di partecipanti deve essere contenuto nel numero di 1.000 persone e, in caso di superamento di questa quota sarebbe obbligatorio creare un secondo blocco distanziato dal primo per un certo numero di metri. Infine sarebbe necessario evitare, per l’intero percorso della processione, assembramenti o aggregazione di fedeli all’esterno della processione stessa. Don Chiruzzi sottolinea la notevole difficoltà a garantire tutte queste misure considerato che alle celebrazioni prenderebbe parte un elevato numero di fedeli; rende noto, inoltre, che non sono stati annullati i contratti precedentemente stipulati in quanto si nutriva ancora la speranza di poter organizzare qualche iniziativa. Il sacerdote ha voluto precisare che alla base della decisione assunta non vi sono solo le disposizioni ministeriali ma anche e soprattutto “le norme etiche e di coscienza che impongono di mettere al di sopra di tutto la tutela della salute di ognuno di voi perché questo, adesso, è il bene maggiore da tutelare, tenuti presenti anche i diversi focolai di contagio che in questi giorni stanno interessando l’Italia da nord a sud. Oltre al rispetto delle norme, quindi, io guardo al bene delle persone, perché solo così si può ubbidire all’imperativo della difesa del bene comune che in questo caso coincide con la difesa della salute e della incolumità di ognuno di voi.” Annuncia che al momento attuale, “in unione e con l’unanime assenso del Comitato Feste patronali”, l’unica attività prevista sarà svolta il giorno 20 agosto 2020 con la celebrazione della S. Messa celebrata in Piazza Roma dall’Arcivescovo di Matera – Irsina Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, luogo che sarà allestito seguendo le norme su distanziamento e ingresso contingentato. Nel caso la situazione dei contagi dovesse migliorare e si dovesse decidere di annullare le restrizioni legali attualmente vigenti, potrebbe essere preso in considerazione lo svolgimento della processione dell’Assunta la sera del 19 agosto e di quella di San Rocco nella mattina del 20 agosto, attraverso le necessarie  autorizzazioni civili, militari e sanitarie. A tal proposito eventuali aggiornamenti sulla questione saranno diffusi tramite comunicati pubblicati sulla pagina FB del Comitato Feste Patronali.