“Dopo otto mesi la struttura di cemento armato costruita sulla spiaggia di San Basilio a marina di Pisticci è stata abbattuta e rimossa.
Bisogna ringraziare i cittadini e Legambiente che hanno portato all’attenzione lo scempio che si stava perpetrando a danno dell’ecosistema.
La demolizione non è stata conseguenza dell’azione amministrativa ma esito obbligato a seguito della conferma del sequestro operato dalla magistratura.”

E’ quanto scrive in un comunicato stampa il coordinatore provinciale di Sinistra Italiana Giuseppe Miolla che aggiunge:
“A prescindere dai meriti e dai demeriti la cosa più importante è il risultato finale.
Chiediamo all’amministrazione Verri di mettere in campo azioni che impediscano la possibilità di concedere facilmente permessi a costruire.
I fatti accaduti pongono l’ urgente necessità di dare concretezza al piano dei lidi per garantire agli imprenditori balneari di fare investimenti e uscire dalla precarietà.
Il prossimo governo regionale dovrà avere come priorità lo sviluppo sostenibile della costa ionica e di quella di Pisticci in particolare.
Sinistra Italiana sarà impegnata affinché Pisticci abbia finalmente un piano dei lidi che possa dare uno slancio ad turismo nel rispetto dell’ambiente.”