… Per riaccomodare la testa del Santo Patrono di Matera, Sant’Eustachio, c’è tempo e ne sapremo, in attesa di atti ufficiali,di più nelle prossime settimane. Per ora c’è la determina, che pubblichiamo di seguito, per la messa in sicurezza della statua collocata sulla facciata del Palazzo del Sedile che ospita il Conservatorio ” Egidio Romualdo Duni”. Intervento a stretto giro per un importo di 2500 euro. La città attende che si proceda al restauro e al ripristino della testa del Santo, come abbiamo riportato in precedenti servizi. Si farà in tempo per il 20 settembre, festa del Patrono? Attendiamo fiduciosi…

LA DETERMINA COMUNALE

CITTA’ DI MATERA
AREA: SETTORE OPERE PUBBLICHE
DETERMINAZIONE RCG N° 1291/2021 DEL 14/06/2021
N° DetSet 260/2021 del 14/06/2021
Dirigente: SALVATORE PIETRANTONIO DEMARCO
OGGETTO: LAVORI DI RESTAURO DEL PALAZZO DEL SEDILE-MESSA IN SICUREZZA DELLA
STAtuA DI SANT’EUSTACHIO COLLOCATA SULLA FACCIATA PROSPICIENTE LA PIAZZA DEL
SEDILE ART. 27 LEGGE 42/99. AFFIDAMENTO LAVORI.
ATTESTAZIONE REGOLARITA’ AMMINISTRATIVA
(art. 147-bis D,Lgs n. 267/2000)
Il Dirigente SALVATORE PIETRANTONIO DEMARCO, con la sottoscrizione del presente provvedimento in ordine alla
determinazione di cui all’oggetto, attesta la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa, ai sensi dell’art. 147-bis del
D.Lgs n. 267/2000.
N.B. Il relativo documento informatico originale è firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs n. 82/2005
ATTESTAZIONE DI CONFORMITA’
Il Sottoscritto ______________________________________________________________
in qualità di ________________________________________________________________
attesta che la presente copia cartacea della Determinazione Dirigenziale N° RCG 1291/2021, composta da n°………. fogli, è
conforme al documento informatico originale firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs N° 82/2005.
Matera, ____________________
Firma e Timbro dell’Ufficio
__________________________________
N.B. Da compilare a cura del Soggetto Autorizzato
Documento di Consultazione
N° PAP-04808-2021
Il presente atto viene affisso all’Albo
Pretorio on-line
dal 14/06/2021 al 29/06/2021
L’incaricato della pubblicazione
ANGELO RAFFAELE PISCIOTTADSG N° 01291/2021 del 14/06/2021 2
VISTA la relazione predisposta dal RUP Arch. Nunzio Paolicelli che di seguito si riporta:
PREMESSO:
CHE con determinazione n. 02676 del 04/10/2018 è stato approvato il progetto esecutivo per
la realizzazione dei lavori di restauro del Palazzo del Sedile, per l’importo complessivo di €
600.000,00, di cui € 350.000,00 (di cui € 300.474,31 per lavori a misura e quota lavori in
economia soggetti a ribasso, € 39.525,69 per lavori in economia non soggetti a ribasso ed €
10.000,00 di oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso) e € 250.000,00 per somme a
disposizione dell’Amministrazione;
CHE i lavori dell’importo complessivo di € 600.000,00 sono finanziati con le provvidenze del
rifinanziamento della legge 771/86;
CHE con determinazione n. 02191 del 03/08/2018 è stato affidato al professionista Arch.
Renato Lamacchia l’incarico della progettazione esecutiva e della direzione lavori
dell’intervento di cui trattasi, ai sensi dell’art. 36 comma 2 lettera a) del D.lgs. n. 50/2016;
CHE con contratto Rep. n. 2722 del 07/03/2019, i lavori di cui si tratta sono stati appaltati
alla ditta CATALDI RESTAURI E COSTRUZIONI SRL da Gravina in Puglia, verso il
corrispettivo di € 261.158,76 (€ 211.633,070 per lavori a misura al netto del ribasso del
29,567% + € 39.525,69 per lavori in economia non soggetti a ribasso ed € 10.000,00 di
oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso), oltre I.V.A.;
CHE in data 08/05/2019 i lavori sono stati consegnati alla ditta CATALDI RESTAURI E
COSTRUZIONI SRL, giusta verbale in pari data sottoscritto dal direttore dei lavori e
dall’appaltatore;
CHE con determinazione dirigenziale n. D.S.G. n.00867/2021 del 21/04/2021 è stato approvato il
collaudo dei lavori e liquidato il credito residuo alla ditta esecutrice;
CHE il direttore dei lavori con nota del 03.06.2021, a seguito di nota email del 13/05/2021 della D.ssa
Serena di Gaetano, dell’Istituto Centrale per il Restauro, ha segnalato lo stato di precarietà in cui versa la
Statua di Sant’Eustachio e che quindi occorre un urgente intervento di messa in sicurezza della scultura;
CHE le modalità di intervento sono descritte nella relazione agli atti d’ufficio del D.L. che ha
determinato il costo dell’intervento in presumibili €. 2.500,00 oltre iva come per legge, importo ritenuto
congruo in sede di perizia, da contabilizzare con liste in economia a cui sarà applicato il ribasso del 20%
sull’importo relativo alle spese generali ed all’utile d’impresa;
CONSIDERATA l’urgenza e la natura dei lavori, risulta opportuno e conveniente procedere
all’affidamento diretto dei lavori, ai sensi dell’art. 1, comma 2, lett. a) del decreto legge 16/07/2020 n.76,
convertito in Legge120/2020 nel rispetto dei principi di rotazione, trasparenza e parità di trattamento;
Documento di ConsultazioneDSG N° 01291/2021 del 14/06/2021 3
VISTO CHE con prot. 0045495/2021 del 04.06.2021, è stata trasmessa alla Soprintendenza relazione
dell’intervento da eseguire, ai sensi dell’art. 27 della legge n.42/99;
DATO ATTO CHE, a tal fine, è stata individuata per l’esecuzione dei lavori di che trattasi la medesima
ditta Cataldi Restauri e Costruzioni Srl, esperta nel settore e iscritta nell’albo fornitori presso l’Asmel e
già esecutrice delle opere principali e conoscitrice dei luoghi e delle problematiche in questione;
CHE, pertanto, la ditta, formalmente interpellata con nota pec del 07.06.2021, si è dichiarata
immediatamente disponibile ad eseguire i lavori di che trattasi, accettando l’importo di €. 2.500,00, oltre
Iva come per legge, giusta nota pec dell’08.06.2021, prot. 0046373/2021;
VISTA l’autodichiarazione sottoscritta in data 07.06.2021 dalla ditta, nella persona del legale
rappresentante, circa il possesso de requisiti di ordine generale di cui all’art. 80 del D.lvo n.50/2016;
RITERNUTO, quindi potersi procedere all’affidamento dei lavori di cui trattasi, fermo restando il
procedimento di verifica del possesso dei requisiti autodichiarati in sede di accettazione dell’affidamento,
stabilendo sin d’ora che un eventuale riscontro negativo dell’autodichiarazione presentata sarà causa di
revoca del presente affidamento con l’applicazione di tutte le conseguenze previste dalla legge;
DATO ATTO che i termini e le condizioni del succitato affidamento sono quelli riportati di seguito:
 Oggetto dell’affidamento: “Lavori di restauro del Palazzo del sedile-messa in sicurezza della statua
di Sant’Eustachio collocata sulla facciata monumentale prospiciente la piazza del Sedile”;
CIG ZD1320B720;
 Corrispettivo: €.2.500,00 oltre Iva come per legge;
 Tempi di esecuzione: 10 (venti) giorni decorrenti dal verbale di consegna dei lavori;
 Pagamento: il pagamento avverrà in un’unica soluzione al termine dei lavori, previa redazione di
contabilità e fattura;
 Penali: il ritardo nell’esecuzione dei lavori affidati comporta una penale pari ad €.50,00 per ogni
giorno di ritardo oltre il termine stabilito per l’ultimazione degli stessi;
RITENUTO potersi formalizzare l’affidamento in parola mediante trasmissione del presente atto alla
ditta, previa acquisizione della documentazione relativa al possesso dei requisiti di cui all’art. 80 del d.lgs
50/2016;
RITENUTO che la spesa sarà sostenuta utilizzando la somma disponibile nel quadro economico di
progetto, somme a disposizione dell’amministrazione voce B3;
Tutto ciò premesso, lo scrivente R.U.P. propone al sig. Dirigente l’assunzione del relativo provvedimento
di approvazione ed affidamento e dichiara l’insussistenza del conflitto di interessi, allo stato attuale, ai
sensi dell’art.6 bis della L.241/90 in relazione al presente procedimento e delle Misure M03 del Piano
Triennale della prevenzione della corruzione e della trasparenza;
IL R.U.P.
Arch. Nunzio PAOLICELLI