Sono tre parole – la melodia leggera del dopoguerra” è il primo di una serie di concerti proposta dall’associazione culturale Matè – Solisti lucani che si svolgeranno nel 2020.

Sabato 15 febbraio 2020 questo primo concerto , presso la sala concerti di Palazzo Viceconte.

Il concerto, organizzato da Matè,  vedrà protagonisti i cantanti Emanuele Schiavone e Morena Farina, il prof. Francesco Niglio in qualità di oratore e chitarrista e Franco Fossanova al basso elettrico.

 

Francesco Niglio, ideatore del progetto, presenta così il concerto di sabato: “Tra le tante espressioni musicali nate e proliferate dal secondo dopoguerra in poi, i brani proposti  durante la serata dal piccolo ensemble leggero saranno alcuni tra quelli che hanno segnato il panorama musicale italiano ed europeo, tanto amati per quella particolare inclinazione alla melodia e al ritmo contenuto e pacato. Successi che negli anni ’50 e ’60 del XX secolo, per il tramite della radio, divennero motivi di canto e ballabili complici di vicende sentimentali delle generazioni che ci hanno preceduto. Per tanti si tratterà di recuperare sensazioni e ricordi.  Per i più giovani probabilmente la scoperta di un mondo musicale sconosciuto… sconosciuto, ma che non può e non deve restare sepolto nei cassetti della storia.”

 

Un concerto diverso dal solito per l’associazione Matè, il primo di un nuovo filone in collaborazione con il musicista lucano Emanuele Schiavone e che si apre ai più svariati generi musicali, dal jazz alla musica leggera, alla sperimentazione elettronica e tanto altro.