“Sono in dirittura d’arrivo i lavori per la riqualificazione dello snodo viario di via Lanera-via Annibale Di Francia-via Carlo Levi.
Lunedì 14 e martedì 15 gennaio 2019, saranno effettuate le opere di bitumazione della strada.
Per questo motivo, con un’ordinanza del settore Polizia locale, è stata disposta la chiusura al transito dei veicoli delle strade interessate.”

E’ quando reso noto dal Comune di Matera con un comunicato stampa in cui si specifica ulteriormente che:
“In particolare, la circolazione sarà interdetta:
– in entrambi i sensi di marcia in via Carlo Levi nel tratto compreso tra via del Garofano e via Lanera (eccetto i residenti di via del Ciclamino);
– in via Annibale Maria di Francia, in entrambi i sensi di marcia, dall’intersezione con la strada di collegamento con via Castello, all’intersezione tra via Levi e via Lanera.

Il provvedimento prevede, per autobus e veicoli con massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, il divieto di circolazione in via Levi e via Di Francia, con deviazione:
– sulla strada provinciale 10- Strada Statale 7 e uscita 2-Matera centro, per i mezzi provenienti dal lato periferia Sud e diretti vero il centro città;
– sulla strada comunale Aia del Cavallo-strada statale 7 direzione Potenza e uscita-Matera Sud (strada provinciale 10), per quelli provenienti dal centro città e diretti verso la periferia sud.

Il traffico veicolare, per effetto della chiusura alla circolazione stradale dell’asse viario Via Di Francia-Via Levi-Via Lanera, sarà deviato su un percorso alternativo che sarà indicato con apposita segnaletica stradale (in verde nella planimetria allegata).

A partire da mercoledì 16 gennaio sarà ripristinata l’attuale viabilità e si procederà all’installazione dei nuovi impianti di illuminazione pubblica e della segnaletica. Al termine di queste ultime operazioni la strada sarà liberata dal cantiere e ufficialmente riaperta al traffico.”

Chiediamo ai cittadinispiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Nicola Trombettadi collaborare per evitare ingorghi nell’area interessata al blocco della circolazione. Ancora un po’ di pazienza e restituiremo alla città una viabilità più sicura in un’area interessata dal transito di numerosi veicoli e di bus extraurbani. Abbiamo accelerato notevolmente i tempi di realizzazione dei lavori che avrebbero dovuto concludersi, secondo contratto, nell’aprile del 2019. Consegneremo quindi l’opera ai materani con un anticipo di circa tre mesi”.