mercoledì, 28 Settembre , 2022
HomeCronacaMatera ci riprova. Stalli rosa per le mamme e riservati per...

Matera ci riprova. Stalli rosa per le mamme e riservati per i disabili

Se ne era parlato, e con una applicazione sul campo, con l’approvazione in consiglio comunale nel 2016- su iniziativa del consigliere dei Verdi Nicola Letizia- di un ordine del giorno, che istituiva a Matera parcheggi riservati per mamme in attesa o che avessero bimbi piccoli, davanti a consultori, supermercati, negozi per bebè e via elencando. Fu scelto il colore ”rosa” (intuizione dell’architetto) per riservare quei posti. Ma con un risultato inferiore alle attese, perchè non si potevano sanzionare quanti ”impropriamente” occupavano quei posti,visto che il Codice della strada non contemplava colore e possibilità. Appello al buon senso…non sempre rispettato. E così da una dozzina di ”parcheggi” rosa si è passati a quel che vedete in piazza Marconi, con le strisce scolorite e un cartello che ricorda quella lodevole esperienza. Ora il Comune di Matera ci riprova partecipando a un bando del Ministero dei Trasporti. Sul quando e come si potrà passare alla fase operativa non è dato sapere. Quando sarà ufficiale, e lo suggeriamo all’assessore al ramo Michelangelo Ferrara taglio dei nastri ”rosa” e ”azzurro”, visto il calo demografico che sta interessando anche la Città dei Sassi.

LA NOTA DEL COMUNE

Mobilità sostenibile, Matera tra i Comuni che ha aderito alla domanda del Ministero per gli stalli rosa e i parcheggi per disabili

Il Comune di Matera ha partecipato all’iniziativa del Ministero dei Trasporti per attivare degli ‘stalli rosa’ adibiti alla sosta dei veicoli delle donne in gravidanza o di genitori con figli fino a due anni, ai parcheggi riservati ai mezzi utilizzati dalle persone con disabilità motoria.
Il Comune di Matera è stato tra i primi Comuni a farne richiesta, 17° a livello nazionale, ora il Ministero farà un’istruttoria tesa a verificare la completezza della domanda, ma essendo fondi ad esaurimento di domande, l’unico criterio era sostanzialmente quello cronologico. Il contributo che sarà offerto dal Ministero ai Comuni aderenti sarà pari a 500 euro per ciascuno stallo rosa o posto riservato ai disabili mentre per la gratuità della sosta è riconosciuto un contributo forfettario di 1.000 euro. Per gli stalli rosa il contributo è riconosciuto fino ad un numero massimo, a seconda della fascia demografica del Comune.
“Anche il Comune di Matera intende attivare stalli rosa gratuiti per le donne in gravidanza o per quei genitori con bambini fino a due anni, – dichiara l’assessore alla Mobilità Michelangelo Ferrara, insieme al Sindaco Bennardi – si tratta di una scelta simbolica ma anche concreta di attenzione e sensibilità nei confronti dei bisogni delle famiglie, oltre che della disabilità.”

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti