mercoledì, 28 Settembre , 2022
HomeCronacaMatera attende disco verde per due palestre scolastiche

Matera attende disco verde per due palestre scolastiche

Ad annunciarlo l’assessore ai Lavori Pubblici, Sante Lomurno, e il sindaco di Matera Domenico Bennardi. E riguardano la nuova costruzione della palestra della scuola di via Lucrezio per 625.000,00€ e la ricostruzione, previa demolizione, della palestra della scuola di via D’Alessio per 660.000,00€. Sono state,infatti, pubblicate le graduatorie relative all’avviso pubblico del 2.12.2021 sulla Missione 4 – Istruzione e Ricerca -, componente 1 – Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione…, investimento 1.3 ossia Piano per le infrastrutture per lo sport nelle scuole. Attendiamo naturalmente la data per l’avvio dei cantieri in un settore, quello dell’edilizia scolastica, che ha un patrimonio edilizio datato e abbisognevoli di corposi investimenti e di una diversa pianificazione logistica, anche in relazione al calo demografico e all’allungamento della città. Problema complesso che necesità di pianificazione, bion senso e tanta lungimiramza.

LA NOTA DEL COMUNE

Lo scorso 15 luglio sono state pubblicate le graduatorie relative all’avviso pubblico del 2.12.2021 sulla Missione 4 – Istruzione e Ricerca -, componente 1 – Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione…, investimento 1.3 ossia Piano per le infrastrutture per lo sport nelle scuole.
Fra interventi, finanziati dalla UE -next generation eu-, sono compresi entrambi i due interventi candidati dal Comune di Matera, il 23 febbraio scorso, ossia la nuova costruzione della palestra della scuola di via Lucrezio per 625.000,00€ e la ricostruzione, previa demolizione, della palestra della scuola di via D’Alessio per 660.000,00€.
Pur ammessi senza riserva, per l’efficacia definitiva delle graduatorie si è in attesa della registrazione dei relativi decreti da parte degli organi ministeriali di controllo.

In dettaglio:
– la scuola di via Lucrezio accoglie 12 classi di scuola primaria (elementare) dell’istituto comprensivo “G.Pascoli” e 6 classi di scuola secondaria di primo grado (media) dell’istituto comprensivo “Bramante” per un totale di 326 alunni. La struttura attualmente è priva di palestra per cui l’intervento prevede la sua costruzione.
-la scuola di via D’Alessio si sviluppa su tre plessi con 229 alunni; i primi due, costruiti alla fine degli anni ’50, accolgono 5 classi di scuola primaria (elementare) e 4 classi di scuola secondaria di primo grado (media) e sono stati già interessati nel 2019 da lavori di manutenzione straordinaria sulle coperture che presentavano problemi di “sfondellamento dei solai”, il terzo, costruito alla fine degli anni ’60, accoglie 5 sezioni di scuola di infanzia e presenta alcune criticità strutturali per la presenza al secondo livello di una palestra raggiungibile attraverso una rampa esterna. La soluzione progettuale prevede la demolizione della palestra e la sua ricostruzione in zona adiacente i due primi plessi; con altra richiesta finanziaria sempre sulla Missione4 componente 1.1, tuttora in istruttoria, su prevede la riqualificazione funzionale e messa in sicurezza della scuola d’infanzia per un importo di 670.000,00€.

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti