In occasione del tempo di Carnevale e per festeggiare l’inizio per la città di Matera dell’anno da Capitale
della Cultura Europea, le classi III e IV della scuola primaria dell’IC Fermi con gli insegnanti, a ritmo della
cupa- cupa, della fisarmonica e di altri strument folkloristci costruiti in appositi laboratori, porteranno in
corteo, le tradizionali  “Matinate” in due luoghi signifcativi della città la Casa di riposo Brancaccio (il 17 e il
21 gennaio) e i reparti di Geriatria, Neuropsichiatria Infantile e Pediatria dell’Ospedale Madonna delle
Grazie (18 gennaio).”

E’ quanto reso noto in un comunicato stampa in cui si legge ancora che:

L’allegro “treno” di bambini vocianti invaderà le piazzette del circondario in zona Tre Torri e Il Circo anche
il 24 gennaio: le classi IV della primaria, amorevolmente assistite da genitori e nonni nella preparazione della
cupa-cupa e già edotti sulla tradizione popolare della “Matinate”, animeranno la periferia con canti del
folklore appositamente imparati a scuola.

Le iniziative sono parte del macroprogetto, «Il treno da… Fermi – il passato nel futuro”  con il quale si
intende far comprendere agli alunni l’importanza dell’unicità della storia della città di Matera , già
Patrimonio dell’Umanità dal 1993 attraverso fasi di studio e laboratori sulla storia e le tradizioni locali.

La scelta dei luoghi periferici (Casa di riposo Brancaccio, Ospedale, dove è ospitata la sezione di scuola
facente capo al Comprensivo, piazzette del quartiere nord di Matera) non è casuale poiché si tratta di
luoghi importanti della vita della città di cui gli alunni si sentono responsabilmente e allegramente
protagonisti.

Il macroprogetto prevede nel corso del 2019 altri momenti signifcativi con una manifestazione conclusiva
prevista per il mese di giugno, ma sin d’ora, visto il coinvolgimento delle famiglie e le modalità di proposta
al pubblico si annuncia come una grande occasione di divertimento nell’alveo della tradizione e della
cultura.”