Oggi  -sabato 23 febbraio alle 18,00- al Palazzo Lanfranchi – Sala Carlo Levi, la neonata Sottosezione CAI Matera “Falco Naumanni” presenterà il nuovo calendario delle escursioni del 2019 con il motto “MOVIMENTO È VITA”.

Il 2019 -per altro- è l’anno del passaggio, da Associazione Trekking Falco Naumanni Matera Onlus a CAI Matera “Falco Naumanni”.

Sarà pertanto -si legge in un comunicato stampa- l’occasione per spiegare il motivo di questo cambiamento e che cosa ci si aspetta da esso. Certamente resta l’obiettivo principale di divulgare attraverso la mobilità lenta, l’andare a piedi, la conoscenza del territorio e la tutela dell’ambiente naturale. Così come non cambia lo status di onlus – organizzazione non lucrativa di utilità sociale.
Il compito di spiegare l’importante cambiamento in atto spetterà al neoeletto presidente Donato Casamassima, che ha già guidato in passato l’associazione.
Sarà presente anche Vincenzo Telesca, presidente della Sezione CAI di Potenza, di cui fa parte ora la Sottosezione CAI di Matera, che interverrà per illustrare come funziona e le opportunità che offre il CAI – un’organizzazione storica che in Italia conta oltre 300 mila iscritti – come ad esempio quella di formare operatori del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico.
Sarà invece Piero La Salvia, primo presidente dopo la nascita nel 2001 della vecchia associazione Trekking Falco Naumanni, a raccontare le origini del gruppo.
Naturalmente sarà illustrato anche il programma delle attività dell’associazione per il 2019 e questo compito spetterà ad Angela Paolicelli, vice presidente.
L’evento si concluderà, com’è tradizione, con la proiezione delle fotografie più belle dell’anno appena trascorso.

Il nuovo programma di escursioni prevede numerosi appuntamenti in tutte le stagioni. Intanto domenica 24 febbraio escursione nel Parco delle Chiese Rupestri del Materano nelle contrade dell’Ofra e di Sant’Angelo (partecipazione obbligatoria alla riunione di pre-escursione venerdì 23 febbraio alle 20 nella sede dell’associazione in vico Lombardi n.3); in alternativa per i soci più esperti c’è un’uscita sulla neve nel Parco del Pollino.
Sono in programma diversi appuntamenti intersezionali con gli altri gruppi CAI soprattutto della Regione: Potenza, Melfi e Lagonegro. In particolare, dall’1 al 4 maggio ci sarà un trekking che partirà da Melfi per raggiungere Matera nell’anno in cui la nostra città è Capitale Europea della Cultura; il 22 settembre tutte e tre le sezioni CAI lucane saranno ospiti nel Parco delle Chiese Rupestri del Materano per la Festa Regionale della Montagna.
Naturalmente la maggior parte delle escursioni è nel territorio più vicino, quello lucano, con appuntamenti nei due parchi nazionali e nei due regionali. Poi ci saranno puntate molto interessanti – con escursioni più o meno impegnative, ma anche passeggiate turistiche – in ambienti diversi dal nostro: l’Isola d’Elba, i Monti Lattari, i Campi Flegrei, il Gargano, il Gran Sasso, le Dolomiti, la Valle d’Aosta, la Grecia. Sono previsti anche percorsi in bici per gli appassionati delle due ruote.

Le foto, a corredo di questo articolo, sono di Cosimo Buono.