Se è l’inizio di una campagna pubblicitaria per indurre i turisti che stanno evitando -a causa della esagerata emergenza ”Coronavirus”-di visitare il BelPaese e Matera, ex capitale europea della cultura 2019, che l’iniziativa del Consorzio Albergatori (Cam) prenda il largo e sia supportata da quanti avrebbero dovuto muoversi per tempo. Funziona l’accattivante icona della Città dei Sassi , con lo slogan: ”L’unico virus di cui siamo affetti è quello dell’accoglienza …lasciatevi contagiare! Vi aspettiamo a Matera”. Davvero efficace e l’articolo per parlarne ci sta eccome, in questo periodo di vacche magre. Certo il Cam ce la metterà tutta e i due consoli del turismo locale che lo guidano, Gino Marchionna e Sergio Palomba, si attiveranno in tutte le direzioni per recuperare fette di mercato. Non è facile ma il valore dell’accoglienza e della competitività dell’offerta alla fine prevarrà. L’auspicio è che altri soggetti, Regione, Apt, Comune, operatori, facciano sistema a ridosso dell’uscita del film di 007 ” No Time to die” per il 9 di aprile su scala mondiale e per il ponte pasquale, che dovrebbe segnare la ripresa anche del turismo scolastico. Naturalmente andiamo avanti nel solco della speranza perchè, in assenza di un piano strategico turistico territoriale, si superi l’estemporaneità ”deleteria” che finora ha accompagnato l’azione di soggetti diversi legati a scelte ed esigenze politiche dell’orticello di riferimento. E lo diciamo con cognizione di causa: senza cultura di impresa non si va da nessuna parte . Si vive alla giornata con eventi di autoconsumo e sostenendo la filiera di sagre (necessarie) , piccoli eventi per animazione da diporto o legati alla logica del fondo perduto. Il Cam ha indicato la strada. Per essere competitivi occorre investire e guardare al virus giusto e quello dell’accoglienza può infettare, positivamente, anche il turista smemorato… I cinesi di Taiwan, per esempio, hanno buona memoria e hanno posato per una foto ricordo in piazza Duomo davanti a Palazzo Gattini. Loro sono contagiosi e, statene certi, torneranno..