Su 230 tamponi analizzati ieri 14 agosto sono ben CINQUE i nuovi positivi riscontrati. E’ quanto certificato anche dal quotidiano bollettino che la task force della  Regione Basilicata. Trattasi (come già anticipato) un ragazzo di Tricarico tornato dalla Croazia (https://giornalemio.it/cronaca/un-nuovo-positivo-anche-a-tricarico-video-del-sindaco/), di una persona di Venosa rientrata dalla Lombardia, di un pensionato di Lauria rientrato dal nord, una ragazza di Lagonegro e un anziano di Castelluccio Inferiore (https://giornalemio.it/cronaca/in-serata-4-nuovi-positivi-nel-potentino/).

Il tutto porta l’asticella dei positivi in regione in questa calda giornata di Ferragosto a DODICI! Nella giornata di ieri sono guariti altri due cittadini stranieri ospiti nei centri di accoglienza.

Un Ferragosto che ci consegna anche la brutta notizia dei cinque giovani pugliesi (tra i 20 e 30 anni) che sono stati ricoverati ieri in ospedale in gravi condizioni dopo aver contratto il coronavirus.  Il professore Pierluigi Lopalco, capo della task force per l’emergenza Coronavirus in Puglia ha spiegato che: “I pazienti hanno delle polmoniti provocate dal Covid-19 e per questo è stato necessario il ricovero” e che “anche la giovane età non mette al sicuro da sintomi importanti.

Cosa che dovrebbe far riflettere sulle fesserie messe in giro da incoscienti che blaterano di giovani che anche se infettati se la caverebbero senza alcuna conseguenza, spingendo i giovani a comportamenti poco prudenti per la tutela della propria ed altrui salute. Facendo dimenticare che la vita è una e non ce n’è un’altra di riserva, e che ci si può (deve) divertire -come è giusto che sia- senza mettere a repentaglio la cosa più preziosa che abbiamo.

Per questo, come dice oggi Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Oms e tecnico del Cts, il comitato tecnico scientifico del governo:  azioniamo il freno prima che sia troppo tardi o andiamo a sbattere.
Siamo in una fase di lenta crescita dei casi. La curva sale, lentamente ma in modo costante. E può bastare poco per ripiombare nell’emergenza” ha detto  in un’intervista al “Corriere della Sera”, aggiungendo: “Sembra che la gente non abbia compreso quanto siamo in pericolo. E’ adesso che dobbiamo agire, dopo potrebbe essere troppo tardi.”

Ma ecco a seguire il comunicato ufficiale di oggi relativo alla situazione in Basilicata:

La task force regionale comunica che ieri, 14 agosto, sono stati processati 230 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 5 sono risultati positivi.

Si tratta di cittadini lucani residenti nei comuni di: Lauria (1), Lagonegro(1), Castelluccio(1) e di Tricarico (1) di rientro dall’estero.

Una positività riguarda un cittadino lucano residente e conteggiato in Lombardia.

Nella stessa giornata di ieri sono guariti due cittadini stranieri in isolamento in struttura dedicata della regione.

Con questo aggiornamento i residenti in Basilicata attualmente positivi sono 12 e si trovano tutti in isolamento domiciliare.

Nel reparto di malattie infettive dell’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza è ricoverata 1 persona di nazionalità estera e proveniente da Stato estero, risultata negativa al secondo tampone di verifica e in attesa di formale comunicazione di dimissioni.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso 28 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 2 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 374 guariti; 1 cittadino lucano residente in Lombardia e lì conteggiato; 1 persona di nazionalità estera ricoverata all’Ospedale ‘San Carlo’, 5 persone di nazionalità estera che si trovano in isolamento domiciliare in Basilicata; 36 cittadini stranieri in isolamento in una struttura lucana dedicata.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 50.856 tamponi, di cui 50.251 risultati negativi.

Il prossimo aggiornamento lunedì 17 agosto, alle ore 12,00.”

A seguire tutti i dati riassuntivi: