Nell’esprimere piena solidarietà a Maurizio Bolognetti, che nei giorni scorsi è stato oggetto di atti quantomeno intimidatori da parte di un non meglio precisato responsabile della Ecosud srl – società appaltatrice delle attività di monitoraggio ambientale dell’area ‘diaframmata’ dell’ex Syndial ed interna al più ampio Sito d’Interesse Nazionale (area industriale di Ferrandina) – non possiamo non manifestare seria preoccupazione per il clima e per i ritardi che si stanno consumando nell’intera area.”

E’ quanto si legge in un comunicato stampa diffuso da Sinistra Italiana Basilicata che così prosegue:

“Ai ritardi con cui procedono le operazioni di monitoraggio volti ad accertare il reale stato di pericolosità del sito, si accompagnano i ritardi sulla più banale messa in sicurezza dell’area stessa: l’accessibilità pressoché ‘libera’ a chiunque, e l’abbandono dei piezometri (gli strumenti atti misurare la salubrità e/o lo stato di inquinamento delle acque e della falda sottostante) testimoniate, dalle inchieste giornalistiche di Bolognetti, rappresentano la plastica realtà di tali ritardi.

Forse è giunto il momento che i vertici di Viale Verrastro, impegnati oramai quotidianamente sulle vicende che attengono alla prossima tornata elettorale, trovino tempo e interesse a provare a dare risposte e a garantire la sicurezza del territorio e delle sue comunità, proprio a partire dalla vicenda esplosiva – in materia ambientale – in cui versano intere aree geografiche della regione.”

Solidarietà anche dall’ex parlamentare lucano Cosimo Latronico, come da comunicato stampa che segue:

COMUNICATO STAMPA

Maurizio merita rispetto e sostegno. Il tema della bonifica della Val Basento e della tutela ambientale va assunto come priorità da parte di chi ha responsabilità di governo. In parlamento più volte sono intervenuto sul tema perché venissero superate le burocrazie amministrative che non hanno permesso la realizzazione della bonifica. Una situazione che va stigmatizzata senza esitazione. Grazie Maurizio”.

E’ quanto dichiara l’ex parlamentare Cosimo Latronico, dirigente nazionale di Noi con l’Italia nell’esprimere “solidarieta'” a Maurizio Bolognetti, segretario dei Radicali Lucani, che sabato scorso ha denunciato ai Carabinieri di aver ricevuto minacce a Ferrandina (Matera) mentre era impegnato in un’inchiesta sull’inquinamento nell’area industriale.