La partecipazione di Adduce e Verri ad una manifestazione elettorale della candidata Laureti alle elezioni comunali di Spoleto (https://giornalemio.it/cronaca/spoleto-al-lavoro-per-diventare-come-matera-capitale-della-cultura/) aveva provocato la stigmatizzazione del consigliere comunale materano Daniele Fragasso sulla opportunità di quella partecipazione ed anche in merito alle spese sostenute.

Ecco a seguire la risposta di Adduce…..

SPOLETO, ADDUCE: E’ UN DOVERE RISPONDERE AGLI INVITI CHE CI VENGONO RIVOLTI

Nessuna scusa, nessun pretesto. Io e Verri siamo stati invitati a Spoleto da una candidata alla carica di sindaco di quella bellissima città per discutere di come la cultura trasforma e arricchisce i cittadini. Ed abbiamo accettato l’invito. L’appuntamento era fissato per la sera del 21 giugno. Al mattino avevamo da tempo fissato a Roma diversi impegni: con il Presidente di Trenitalia Tiziano Onesti e l’intero suo staff per definire gli aspetti del sostegno delle Ferrovie dello Stato a Matera 2019; con Paolo Bellino General Manager e Direttore Generale di RCS Sport con cui stiamo lavorando per portare nel 2019 il Giro d’Italia a Matera; con i nostri interlocutori per l’edizione 2018 di Materadio.
Nel tardo pomeriggio da Roma siamo stati accompagnati a Spoleto, a cura degli organizzatori, e dopo il nostro intervento siamo stati riaccompagnati a Roma verso mezzanotte da dove siamo ripartiti la mattina seguente. Io sono arrivato alle 10,30 a Policoro in tempo per partecipare alla terza riunione del Comitato di sorveglianza del PO FESR 2014/2020. Anche in questa occasione Matera è stata omaggiata come luminoso esempio da seguire nella valorizzazione del territorio e del patrimonio.
Nessuna spesa è stata posta a carico della Fondazione.”

….e la nota di controreplica di Daniele Fragasso…..

Per quanto riguarda i rimborsi spese verificheremo la veridicità della dichiarazione di Adduce. Adduce se vuole partecipare a manifestazioni politiche può farlo in forma privata in qualità di rappresentante di partito e non da presidente della Fondazione. Resta da censura la presenza del direttore generale della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Paolo Verri, che utilizza Matera 2019 come strumento di campagna elettorale e in qualità di dirigente pubblico non è giustificabile la sua partecipazione a Spoleto in questa manifestazione elettorale.

Ovviamente ci auguriamo che il fermento politico di Verri ed Adduce produca lo stesso risultato del 2015, quindi con la Laureti perdente come lo fu allora Adduce a Matera”.

Daniele Fragasso – Consigliere comunale Matera si Muove –