E la donna bionda in abito scuro che è con 007 chi è? Domanda secca volata di bocca in bocca e con una ricerca immediata sul web, Léa Seydoux in coro , a ridosso del set di via D’Addozio -Sant’Agostino per individuare una delle protagoniste di ‘ No Time, to die” Non c”è tempo per morire” . A Matera per girare il il 25° film della serie interpretato da Daniel Craig, l’agente del Mi6 dei servizi segreti di Sua Maestà britannica ideato dallo scrittore Ian Fleming. Abito color coniale, e diretto da Cary Fukunaga. Le prime sequenze, durate poco minuti, con gli scatti in posa con lo sfondo dei rioni Sassi e della gravina, e il rombante passaggio della Aston Martin lungo un percorso contrassegnato da rottami che andavano a fuoco, ha colpito e non poco. Con i primi commenti sul fascino statuario da copertina patinata dei due protagonisti, Daniel Craig con un abito color tabacco… e la Venere in nero che con ”Bacco”,(il vino), come ripete un antico adagio popolare, potrebbe ridurre l’uomo in cenere. Ma 007 è abituato all’arte della seduzione e a tenere gli occhi ben aperti su quello che accade dentro o fuori un’alcova. Considerazioni azzeccate per la presenza in via D’Addozio dello Shadow Tunnel, drappeggiato di nero, che farà crescere l’adrenalina del film contrassegnato da tante prove spericolate, inseguimenti, agguati e via elencando. Tensioni sulla corda che faranno il paio con dolce passione e la sensualità che aleggerà nella suite allestita al balcony building Hotel a ”Calata Ridola”. Non a caso Daniel Craig si è recato anche in piazza Pascoli, dove ha ricevuto il primo bagno di folla dopo essere arrivato in mattinata in albergo, con tutta la riservatezza del caso. Ma Matera più che Capitale era e resta, per fortuna o no, Città provinciale e il via vai di tanti furgoni navetta dai vetri scuri non passa inosservata. E’ chiaro che privacy e sicurezza vanno a braccetto, ma la piazza è un porto di mare e se il regista Cary Fukunaga , a titolo di esempio, compie i primi sopralluoghi a ridosso di Gradoni Duomo è normale che turisti, cittadini, fotografi e giornalisti colgano l’attimo. E il rovescio della medaglia della notorietà e del jet set. Del resto da The Passion a Ben Hur per citare i maggiori kolossal , degli ultimi 15 anni, ne abbiamo raccontato e descritto con contezza. Scriverne, descriverne e coglierne -nel rispetto delle peculiarità delle produzioni- aspetti di cronaca e umori della gente fanno la fortuna delle produzioni. E questo è importante aldilà degli investimenti cospicui che si fanno per questo o quel film. Serve un pizzico di ”anima” e di apertura. James Bond, sotto questo aspetto, ha qualcosa in più, sopratutto quando se ne ricordano i tanti attori e attrici che per mezzo secolo hanno incantato i fans di tutto il mondo. Benvenuto a Matera Daniel Craig. Si troverà come a casa. Il posto è unico e anche la cucina, se a lume di candela, aiuterà a recitare meglio la parte. Domani altro turno di riprese in piazza Duomo, via San Potito, Gradoni Duomo, Piazzetta Pascoli, via Bruno Buozzi, piazza San Pietro Caveoso, via Madonna delle Virtù fino a porta Pistola. Vai Bond, sei l’unico agente segreto con licenza di uccidere. E poi l’ultimo è il posto giusto…