Si è conclusa oggi la tre giorni “Inspiring Girls” (12,13, 14 maggio), un progetto internazionale dedicato alla promozione della consapevolezza dei propri talenti liberi dagli stereotipi di genere nelle classi seconde della secondaria di primo grado dell’I.C. E. Fermi di Matera.
Il progetto è promosso in Italia da Valore D, la prima associazione di imprese che promuove l’equilibrio di genere e una cultura inclusiva per la crescita delle aziende e del Paese.”

E’ quanto si apprende da una nota a firma della Dirigente Scolastica Professoressa Isabella Abbatino in cui è specificato che:

“Le role model Mariella Basile, fashion designer e sarta presso Officine Frida di Matera, Bina Dibenedetto, responsabile di qualità di ENI e Linda Vitali, dirigente medico dell’ospedale di Enna, donne impegnate con passione e successo nel loro specifico ambito professionale, sono intervenute online dalle loro sedi per un’ora condividendo in maniera coinvolgente la propria esperienza di vita personale e professionale con i ragazzi, al fine di costituire un modello al quale la classe possa ispirarsi.

Gli incontri, fase finale di laboratori dedicati nelle classi 2A, 2B, 2C, sono stati l’occasione da parte degli alunni per aprire dibattiti con i propri insegnanti (professoresse Teresa Bolettieri e Anna Carella), per approfondire temi e ambiti -anche di cronaca e attualità stringente mediante la lettura di quotidiani e d articoli in rete- e per cominciare a riflettere sulle proprie inclinazioni e passioni nonché sulla scelta del percorso di studi da scegliere al termine della Scuola Secondaria di primo grado.

Un’occasione, crediamo, non solo educativa e civica; dall’aula al mondo, il ponte più saldo è unicamente quello della responsabilità sociale.”