Sarà il giudice per le udienze preliminari presso il Tribunale di Matera a decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio avanzate dal pubblico ministero Salvatore Colella per le 34 persone coinvolte a vario titolo nell’inchiesta ” Suggello”, relativa all’espletamento di concorsi nel sistema sanitario lucano.

Il gup di Matera Angelo Onorati ha,infatti, fissato per il 12 aprile l’udienza preliminare in cui saranno discusse le richieste di rinvio a giudizio per l’inchiesta sulla sanità lucana condotta dalla Procura della Repubblica della Città dei Sassi. E qualcuno potrebbe, come accade, di uscire dall’inchiesta patteggiando una pena. Vedremo.

La data, comunque, verrà dopo lo svolgimento della campagna elettorale anche se al momento la Regione non ha ancora ufficializzato la data del voto. Solo ipotesi e la data probabile dovrebbe ricadere il 24 marzo.

L’inchiesta Suggello- – che il 6 luglio 2018 portò a 22 arresti eseguiti dalla Guardia di Finanza – coinvolse vertici e dirigenti delle aziende sanitarie locali e della Regione Basilicata.

Il presidente della Regione, Marcello Pittella (Pd) venne sospeso dall’ incarico, in conseguenza della Legge Severino, proprio dallo scorso 6 luglio. Nei suoi confronti persiste l’obbligo di dimora a Potenza,come hanno confermato le recenti disposizioni del gip di Matera e del Riesame. Il presidente ha sempre ribadito l’estraneità ai fatti contestati.