Considerata la validità di solo un’altra giornata dell’ordinanza di Bardi sulla chiusura delle scuole elementari e secondarie di primo grado, il TAR di Basilicata non sospende la stessa, ma bacchetta la Regione Basilicata rilevando come la stessa non abbia adempiuto a quanto disposto con decreto monocratico del Tribunale n. 272/2020.

Quindi, nel caso il Presidente della Giunta Regionale voglia emettere altra ordinanza similare “dovrà uniformarsi alle esigenze di approfondimento istruttorio e motivazionale ivi analiticamente indicate, fatte salve ovviamente le esigenze derivanti dall’evoluzione del quadro normativo.

Dunque se non vi dovessero essere altre novità, il 4 dicembre dovrebbero riprendere le lezioni in presenza alle elementari e nelle scuole medie inferiori.

E’ quanto emerso dalla ordinanza emanata oggi dalla prima sezione del TAR di Basilicata (Fabio Donadono -Presidente, Pasquale Mastrantuono – Consigliere, Benedetto Nappi – Primo Referendario, Estensore) nella seduta di esame del merito del ricorso intentato da una associazione di genitori di Matera (SID) contro l’ordinanza n.44 del  15 novembre 2020 emanata da Vito Bardi (https://giornalemio.it/cronaca/il-tar-passa-la-palla-a-bardi-riesamini-la-sua-ordinanza-44-sulla-scuola/).