Risposta a stretto giro del sindaco Raffaello De Ruggieri agli ex sindaci, firmatari di una dura nota alla vigilia dell’inaugurazione della nuova stazione delle Fal di piazza della Visitazione. E fa riferimento al mancato coinvolgimento dei colleghi e alla imminente presentazione del progetto-studio di fattibilità affidato all’architetto Stefano Boeri. Studio che sarà presentato alla città e passerà all’esame della giunta e dell’Amministrazione. Beh la stessa procedura fosse stata utilizzata per il progetto della nuova stazione, che ha destato perplessità per le procedure adottate tanto da escludere qualsiasi confronto con la città non saremmo arrivate ai commenti e alla prese di posizione sull’argomento. E’ il nodo è qui, per questo e per altri progetti che continuiamo a non vedere.

De Ruggieri: scongiurato il pericolo di altre colate di cemento su Piazza della Visitazione

Il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, risponde alle critiche espresse dagli ex primi cittadini sul progetto di Piazza della Visitazione.

 

“Leggo con tristezza – scrive in una lettera de Ruggieri – la vostra dura denuncia nella quale sollevate critiche spietate alle mie decisioni su piazza della Visitazione.

Il vostro rilievo è quello di essere stati privati del ruolo di interlocutori e di trovarvi di fronte ad un fatto compiuto. Questa vostra posizione stride con alcune verità che non possono essere ignorate.

Lo studio di fattibilità tecnico-finanziario di piazza della Visitazione, affidato allo studio Boeri, sarà consegnato al Comune di Matera entro il corrente mese.

Prima della sua approvazione in Giunta lo studio di fattibilità sarà comunicato ai cittadini per essere oggetto della necessaria verifica comunitaria. E’ sottinteso che voi avrete una corsia anticipatrice di tale informazione.

Quanto alla Stazione delle FAL – spiega il Sindaco de Ruggieri – per ovvie ragioni temporali, la sua edificazione ha avuto tempi diversi utilizzando la ordinaria normativa vigente. Rimane comunque il dato che sarà una stazione posta all’interno del progettato parco intergenerazionale.

Quanto agli altri rilievi da voi sollevati, appartengono al diritto di critica che rispetto, ma che non condivido, e che saranno oggetto dei necessari pubblici chiarimenti nell’ambito del democratico confronto tra opinioni. Oso solo ricordarvi della pericolosità di riannodare la Stazione FAL a Punta Perotti, che, disinvoltamente “spazzata via” è tornata come un macigno nella passività del Comune di Bari.

Rimane un dato obiettivo che, rispettoso del mio programma elettorale, piazza della Visitazione sarà un parco intergenerazionale e non un’area edificatoria di 53.000 mc.

Mi sembra quindi – conclude la lettera – che il progetto attuale abbia impedito il “disastro annunciato” di una totalizzante e disinvolta cementificazione dell’area, oggi destinata a parco urbano”.