Due città uniche, Matera  e Firenze, unite a doppio filo dal pane e dall’arte. Due elementi preziosi per l’uomo per il nutrimento del corpo, il primo e per quello intellettuale il secondo, in un connubio tra l’arte degli Uffizi e il paesaggio rupestre degli antichi Rioni Sassi.

Il Pane e i Sassi è il nome dell’inedita mostra allestita negli spazi espositivi della Fondazione Sassi, via San Giovanni Vecchio – Rione Sasso Barisano, che vede una selezione di opere delle Gallerie degli Uffizi in cui il pane, molto più di un semplice impasto di acqua e farina è protagonista come lievito di vita.

Quattro sezioni che propongono una serie di opere che evidenziano il valore storico, simbolico e religioso del pane attraverso scene di soggetto sacro e di vita quotidiana, nature morte e paesaggi dedicati al grano e alla sua lavorazione.

Dipinti che illustrano episodi dell’Antico e del Nuovo testamento, come nel dipinto Riposo dalla fuga in Egitto (1659-1660) di Francesco Albani in cui due angeli apparecchiano un vassoio con del pane per la Vergine con in braccio il piccolo Gesù. O ancora Ultima cena di Luisa Maria Vitelli suor Teresa Beretrice in cui Cristo seduto intorno ad un tavolo con i suoi discepoli spezza il pane e porge il calice del vino. Un pastello presentato per la prima volta al pubblico in occasione della mostra di Matera dopo il restauro eseguito nei laboratori degli Uffizi.

Quattordici opere, tra cui una scultura in bronzo, Il trionfo del grano dell’artista emiliano Ferrante Zambini.

 

Sono davvero contento che anche gli Uffizi hanno potuto contribuire, con questa esposizione, alla bellezza di questa città, nella parte finale del suo anno da Capitale Europeo della Cultura che rimane a Matera anche per l’inizio del nuovo anno. Questo è un messaggio che abbiamo voluto dare per dire che la cultura, l’arte, le mostre continueranno a Matera anche dopo il 2019 perchè questa è una città ricca di storia e cultura, ha dichiarato il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt.

E’ fondamentale per una città che ha acquistato questo ruolo misurarsi e avere collaborazioni con le grandi istituzioni culturali italiane ed internazionali, ha dichiarato il Presidente Fondazione Sassi, Vincenzo SantochiricoMi auguro che l’investimento enorme che abbiamo fatto, grazie anche ad alcune imprese locali, negli adeguamenti infrastrutturali per accogliere gli Uffizi, possano essere il punto di produzioni culturali anche per gli anni avvenire con altri grandi musei italiani. Ringrazio Eike Schmidt per aver dato fiducia ad una piccola fondazione e per aver voluto che la prima uscita in assoluto in Italia fuori dal territorio della Toscana della  Galleria degli Uffizi fosse proprio la città di Matera.

L’esposizione, a cura di Maria Anna Di Pede e Maria Matilde Simari, sarà aperta al pubblico dal 10 ottobre 2019 fino al 10 gennaio 2020.

Informazioni:

Organizzata e promossa da Gallerie degli Uffizi e Fondazione Sassi

Il Pane e i Sassi – L’antico tema del pane in una selezione di opere delle Gallerie degli Uffizi

 

Inaugurazione mercoledì 9 ottobre 2019

Ore 18,30

Sala Convegni della Fondazione Sassi

via San Giovanni Vecchio – Rione Sasso Barisano Matera

La mostra è allestita nella sala mostre della Fondazione Sassi, via San Giovanni Vecchio – Rione Sasso Barisano

Tel. +39 0835 333348

Web: https://www.fondazionesassi.org/

Apertura al pubblico: dal 10 ottobre 2019 al 10 gennaio 2020

Giorno di chiusura: lunedì.

Orari dalle 10:00 – alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00

 

Biglietti: € 5,00 intero; € 3,00 residenti in Basilicata; € 3,00 ridotto under 18; € 3,00 studenti

GRATUITO: under 6, disabili con accompagnatore; giornalisti con tesserino ODG in corso di validità; guide turistiche munite di tesserino di abilitazione; dipendenti Soprintendenza

Prevendita: https://www.liveticket.it/evento.aspx?Id=258292

 

Curatori: Maria Anna Di Pede e Maria Matilde Simari

Artisti: Francesco Albani, Cristofano Allori, Francisco Barrera, Leandro Bassano, Francesco Bassano e bottega, Fabrizio Boschi, Filippo Napoletano, Luisa Maria Vitelli Suor Teresa Berenice, Diego Rodriguez de Silva y Velasquez e bottega, Doria Santilli, Jan Steen, Arturo Tosi, Ferrante Zambini.

Comitato scientifico: Marco Biffi, Fulvio Cervini, Maria Anna Di Pede, Eike Schmidt, Maria Matilde Simari

Prestatori: Gallerie degli Uffizi (Gli Uffizi, Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna).

Con il sostegno di: Bawer spa, Matera Hotel MH, Italcementi spa, Tecnoparco Vba spa, Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania.

La mostra è realizzata con il patrocinio di: Regione Basilicata, Provincia di Matera, Comune di Matera, Camera di Commercio della Basilicata e Fondazione Matera – Basilicata 2019.