Dopo la vittoria dello scorso anno, il Lido Sabbia d’oro Beach Club di Scanzano Jonico si è aggiudicato con 8.261 voti la medaglia d’argento nella categoria “Best Beach Design”, dedicata alle migliori spiagge dal punto di vista dell’architettura e dell’arredo.

A decretarlo è stato il concorso “Best Beach 2019”, l’oscar nazionale dei lidi italiani organizzato per la quarta edizione dal portale di informazione Mondo Balneare.

La premiazione è avvenuta giovedì 10 ottobre alla fiera di settore Sun Beach & Outdoor Style di Rimini dove erano presenti anche i vertici dell’APT Basilicata, che hanno fatto un plauso speciale a una struttura importante per il turismo lucano.

«Sono molto felice – ha spiegato il manager del Lido Sabbia d’oro beach club Giuseppe Ferrara – di essere nuovamente sul podio delle migliori spiagge italiane. Il mio stabilimento balneare oltre ad essere una realtà regionale, è diventato negli ultimi anni una realtà che rappresenta la Basilicata a livello nazionale come testimoniano i riconoscimenti ricevuti. Un segnale forte che evidenzia la possibilità di creare imprese di eccellenza non solo nelle regioni blasonate come Emilia, Toscana e Puglia e dimostra che in Basilicata non solo Matera fa parlare delle sue bellezze, ma anche il Metapontino viene rappresentato al meglio a livello nazionale. Il mio ringraziamento, quindi, va a tutto lo staff del mio beach club e ai nostri ospiti che hanno creato un mosaico perfetto».

Durante la premiazione è stato proiettato anche l’”after movie” del 2019, un emozionante video sull’idea dell’offerta turistica a 360° del Lido Sabbia d’oro, che è stato molto apprezzato dai presenti.

Sui progetti futuri Ferrara non si sbilancia, ma annuncia novità importanti. «A breve lanceremo un progetto che presenterà una visione futuristica e soprattutto totalmente green. Un nuovo concept che porterà nuovi flussi turistici e destagionalizzerà al meglio attraverso interventi di strategy marketing 4.0. Presenteremo questa idea anche al fine di tastare se la politica e gli uffici competenti hanno davvero voglia di aiutarci e quindi partecipare alla crescita di un territorio splendido oppure come al solito ostacolarne la crescita».