Il Giardino dei Sensi di Antonio Esposito

Antonio Esposito ha un sogno che continua ad inseguire ma anche a realizzare. Si chiama “Il Giardino dei Sensi” ed è il primo album del giovane e talentuoso cantautore materano . Ma anche chi ha il sogno di fare il produttore, grazie ad Antonio Esposito pu realizzarlo. Come? Finanziando e sostenendo il suo album.

Antonio ha lanciato una idea che permetterà ai fan e a tutti i suoi sostenitori di essere i veri protagonisti di un sogno. Infatti tutti coloro che sosterranno e crederanno nel progetto, potranno beneficiare del ruolo di CO-PRODUTTORI di un CD che farà il giro d’Italia, finendo negli store e negli eventi più rilevanti del panorama artistico italiano.

https://www.musicraiser.com/projects/7266
(Per il PRE-ORDER del CD o altre ricompense)

Si tratta dell’ormai conosciuto #crowdfunding musicale che tutti, senza saperlo, avranno già fatto nella vita, comprando un disco in pre order o un biglietto per un concerto, sostenendo e finanziando di fatto, quel progetto musicale.

Con una piccola somma al fine di contribuire alla realizzazione finale dell’album #IlGiardinoDeiSensi, potrete scegliere fra tante ricompense: dal CD e dal vinile autografato (incluso di download digitale e ringraziamenti speciali sulla copertina o nel booklet) fino ad arrivare a un concerto nel vostro locale o nel vostro comune, con conseguente inserimento del nome o del LOGO (se siete un’attività o un azienda) di chi ha contribuito alla causa sul fronte e sul retro della copertina. Ma sono solo alcune delle tante ricompense che potrete trovare nel link allegato in precedenza.

“Sarà un album intenso -dice il giovane cantautore- che attraverso ben 11 brani, fra storie e racconti, documenterà ogni passo di un’evoluzione interiore avvenuta durante un viaggio nel tempo e un percorso introspettivo fra le fragilità del passato, le certezze e le incertezze del presente e i sogni del futuro, senza ometterne né le paure. Ma non solo: le idee, le emozioni e la realtà del mondo secondo il mio punto di vista, immaginando di essere all’interno dell’essenza dell’esistenza umana, un grande giardino, dove posso ascoltare, sentire, toccare con mano ogni emozione che riesco a estrapolare dalla realtà di tutti i giorni.
Fra riflessioni, percorsi interiori, pensieri e notti insonni ci ho messo anima e cuore per questo progetto, ma ora tutto il resto dipenderà anche da voi.
Io e la mia band saremo immensamente grati a tutti coloro che ci sosterranno.”

Related posts

Rispondi