Qualche giorno fa il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giovanni Vizziello, ancorché medico egli stesso, in una conferenza stampa appositamente convocata sulla “Prevenzione delle patologie tumorali attraverso i test genetici BRCA” ha sostenuto che “occorre garantire l’estensione dei programmi di sorveglianza e dei test genetici su mutazioni BRCA, breast cancer”, aggiungendo però che “Allo stato attuale in Basilicata lo screening avviene in service, vale a dire viene demandato ad un laboratorio terzo, fuori regione, per eseguire l’esame.”

Ebbene le cose non stanno così a giudicare dal comunicato stampa dell’ASM che pubblichiamo a seguire nel quale si sostiene, invece,  che proprio quegli specifici esami, ovvero “I TEST GENETICI BRCA 1 E 2 VENGONO REGOLARMENTE ESEGUITI DAL LABORATORIO DI GENETICA DELL’OSPEDALE “MADONNA DELLE GRAZIE” DI MATERA.”

Ma leggiamo quanto precisato dall’azienda sanitaria materana:

Con riferimento alla notizia riportata il 3 luglio 2020 dalle testate giornalistiche regionali, relativa ad alcune dichiarazioni del consigliere regionale Giovanni Vizziello, l’ASM precisa quanto segue: i test genetici BRCA 1 e 2 vengono regolarmente eseguiti presso il Laboratorio di Genetica Medica dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera, diretto dal dr. Domenico Dell’Edera. Quanto affermato è verificabile sul sito aziendale all’indirizzo https://www.asmbasilicata.it/servizi/Menu/dinamica.aspx.

Si informa altresì che il citato Laboratorio è centro di riferimento regionale per gli screening e la diagnostica prenatale delle principali malattie genetiche, inoltre è ancora centro di riferimento europeo in quanto è stato inserito nella rete ORPHANET, un consorzio europeo che individua i centri abilitati all’esecuzione di determinati test genetici.”