Un sacerdote, uno psicoterapeuta e, se necessario, altre persone, professionalità pronte ad aiutare quanti per un motivo o per l’altro hanno subito o stanno subendo le conseguenze della pandemia da virus a corona. E’ la funzione di uno sportello di ascolto e di sostegno spirituale e psicologico attivato dalla Diocesi di Matera-Irsina con il movimento ” Famiglia e vita ” di Matera. Sono in tanti, purtroppo, per il lavoro che svolgono in trincea (medici, infermieri ecc) o per quanto subìto in famiglia con persone care contagiate o decedute, segnate dal passaggio dell’epidemia che passa di casa in casa per un motivo o per un altro. A volte parlarne aiuta ad affrontare meglio questa fase difficile della vita del Paese, facendo tesoro anche delle parole di Papa Francesco : «Vivere una Quaresima di carità vuol dire prendersi cura di chi si trova in condizioni di sofferenza, abbandono o angoscia a causa della pandemia di Covid-19» .Passa parola e annotate il numero ti telefono dello sportello.

LA NOTA DELLA DIOCESI
L’Arcidiocesi di Matera-Irsina è da sempre presente sull’intero territorio con una costante pastorale dell’ascolto attraverso le Parrocchie, gli Uffici diocesani, i Movimenti e le Associazioni ecclesiali.

Ora, attraverso il Movimento Famiglia e Vita di Matera, della Caritas Diocesana e la Pastorale della Salute con riferimento alla Cappellania dell’Ospedale “Madonna delle Grazie”, vuole offrire un accompagnamento spirituale e psicologico a quanti per professione o condizione avvertono un carico psicologico e morale eccessivo o subiscono conseguenze dolorose determinate dalla persistente pandemia da Covid-19.
Nella fattispecie, operatori sanitari, volontari, ammalati, familiari di ammalati e di defunti per covid-19, anziani, persone con disabilità, titolari di attività lavorative in seria difficoltà economica, lavoratori che hanno perso il lavoro e quanti direttamente o indirettamente soffrono un profondo disagio possono trovare ascolto e accoglienza ed essere sostenuti in questo tempo particolarmente critico della loro vita, spesso accompagnato da tante domande, ma anche da angoscia e paura per il futuro.

Lo Sportello, con sede presso il Movimento Famiglia e Vita, attraverso un approccio integrato psicologico e spirituale, rivolto al singolo e alla sua famiglia, con l’azione congiunta di una psicologa e di un sacerdote, e dove necessario di uno psicoterapeuta e di altri professionisti, offre ascolto e aiuta a ritrovare le risorse personali per meglio affrontare le difficoltà e non perdere di vista le relazioni fondamentali che in questo tempo sono più che mai preziose.

Allo Sportello, sito in via Saragat, 30 a Matera, si può accedere su appuntamento telefonando al 388.8226137.

Il servizio, che si svolge nella forma dell’incontro in presenza con la possibilità anche dell’utilizzo del canale telematico e di ascolto telefonico, è a titolo completamente gratuito.