Per averti pagherei un milione e anche più..perchè tu sei..ORO.

Pino Mango se n’è andato, stroncato da un infarto, cantando uno dei suo successi, forse il più intenso e conosciuto. Se n’è andato chiedendo “scusa” al suo pubblico per aver interrotto il concerto. E se lo stile è quel di più che contraddistingue ogni persona, “l’oro lucano” è stato coerente anche nei suoi ultimi attimi.  Il suo essere umile ed i suoi modi gentili hanno aggiunto alla tragedia, se possibile, ancora più tristezza.

Una morte da lasciare increduli, avvenuta sotto gli occhi di migliaia di persone presenti al concerto del Pala Ercole di Policoro, nella sua Basilicata, che in pochi attimi ha fatto partire un commosso tam tam sui social network.

Un fiume di frasi, di ricordi, di foto, di video e tanti i messaggi di cordoglio anche di artisti che hanno voluto ricordare il collega e l’amico Mango. Da Claudio Baglioni, con cui di recente aveva inciso una nuova versione di Amore Bello, a Laura Pausini da Loredana Bertè a Eros Ramazzotti, e poi  Giorgia, Antonello Venditti, Gianni Morandi, i Negramaro, i Modà, solo per citarne alcuni. Ne abbiamo  di seguito raccolti alcuni.

Ciao Pino… conoscerti è stato emozionante e mi ritengo molto fortunata perché mi hai lasciato in regalo una canzone che ho solo io, una canzone con la tua voce bellissima che per fortuna rimarrà nel vento e nel cuore di chi non ti ha mai lasciato“, scrive Laura Pausini.

Ho avuto l’onore di conoscere Mango e lavorare con lui, una persona fantastica, sensibile ed ironica” – scrive Loredana Bertè, tra le prime a credere in lui all’inizio della sua carriera -. “L’unico insieme al fratello Armando che mi supportò quando mi presentai col loro brano “Re” a Sanremo 1986 con la pancia finta. Un abbraccio immenso, con tutto l’amore che posso“.

Canta ancora per noi, là… dove sei adesso“, è il triste messaggio di Eros Ramazzotti.

Claudio Baglioni affida al web le sue parole da eterno poeta: “Voce nella voce, luce nella luce, pace nella pace“.

Secondo Gianni Morandila musica italiana ha perso uno dei suoi interpreti migliori… se ne è andato cantando… Ciao Mango, resterai con la tua magica voce dentro i nostri cuori“.

Grazie Mango della tua Voce unica che splende di luce come te. Non smettero’ mai di emozionarmi con le tue canzoni“, posta Gianna Nannini.

Voce d’angelo tra gli angeli“, scrive Biagio Antonacci, mentre per Giorgia era “voce di un pezzo di vita, artista e uomo sincero“. Fiorella Mannoia si affida a un semplice saluto “Ciao Pino“, Antonello Venditti posta una  foto, i Negramaro gli augurano “buon viaggio e di…andarsene cantando….”.

Quanti incontri, sorrisi, abbracci. E quanta stima. E ora è per sempre“, è il malinconico saluto di Paola Turci. “Grande artista, una persona di immensa umiltà“, lo ricorda Anna Tatangelo, “cantante virtuoso e perbene, sempre sul palco a portare la sua arte, fino all’ultimo” per J-Ax.

Per Ronla sua voce e il suo canto erano musica allo stato puro, fra i più grandi, a livello internazionale“.. Francesco Baccini critica il cattivo gusto di mettere in rete gli ultimi attimi del cantante e twitta: “Non ho il senso dell’horror… Di un amico preferisco conservare il ricordo piuttosto che guardare l’attimo della sua morte“.

Incredulo Marco Masini: “Non ci credo. Pino Mango se n’è andato all’improvviso, lasciandomi dentro un dolore umano e artistico indescrivibile“. Per i  Modà: “Se ne va una delle voci più belle e storiche della musica italiana…davvero senza parole, solo grande dolore“.

Francesco Renga, invece, scrive “conoscevo la sua anima artistica e la sua voce inconfondibile. Credo sia una grande perdita per tutti noi. Ci mancherai“. Fiorello gli dedica una puntata di Fuoriprogramma. Ornella Muti affida alla rete “Un abbraccio sincero alla famiglia Mango e a tutte le persone che lo amavano e lo ameranno ancora…” e per Ezio GreggioCiao Mango. Sono sicuro che continueremo a sentire la tua voce così dolce e suadente. Conserverò per sempre il ricordo del nostro ultimo incontro, il tuo sguardo un po’ malinconico, la parlata divertente , l’affetto e la stima reciproca. Se ne va l’uomo ma la sua arte resta indelebile per sempre. Una preghiera per te”.  “Canterò per sempre le tue canzoni. Ciao Pino” scrive Mietta.

Simone Cristicchi lo ricorda twittando il testo di Mediterraneo “E lassù vola un falco, lassù, sembra guardi noi, fermi così, grandi come mai .”

 E poi non mancano gli amici artisti lucani, da Arisa a Rocco Papaleo.

Un caro amico dalla voce limpida e la poesia nel cuore, un vero Lucano, che nonostante il successo ha mantenuto un contatto vivo con la sua terra e con i suoi conterranei. Unico per il suo canto e per le sue canzoni. Ci mancherai, ti ameremo per sempre” è il messaggio della cantante di Pignola. Mentre  Papaleo nel suo blog scrive: “L’ho incontrato rare volte ma ero incantato dal suo talento e dalla sua voce unica“.

mango 1