I caffè filosofici al tempo del Covid si bevono e gustano online. L’associazione Cinduco un dialogo non rinunciano, anche quest’anno, ad un incontro seppur a distanza per riflettere e confrontarsi su temi di grande attualità. Tutti collegati, questa sera alle ore 21.00.

Di seguito la nota ufficiale:

 

E’ possibile costruire un nuovo modello sociale-economico-politico a partire da un mondo senza denaro e uscire dal sistema credito/debito. E’ la sfida alternativa, in sintesi, di Andrea Surbone nel saggio pubblicato nel volume Il lavoro e il valore all’epoca dei robot – Intelligenza artificiale e non-occupazione, -coautori Dunia Astrologo e Pietro Terna ( Meltemi,  Milano Settembre 2019).

L’intellettuale per gli amici dell’associazione Conduco un dialogo, ha tradotto questo modello in un Manifesto Filoponico che sarà oggetto di dialogo lunedì 30 p.v. alle 21 al caffè filosofico online. Nella Premessa al Manifesto Surbone scrive: “L’attuale società, fondata sul capitalismo e la sua deriva finanziaria, sfrutta sia i lavoratori sia l’ambiente”.

E alla domanda su che cosa possiamo fare l’autore afferma: “Oggi lo slogan deve divenire Umani di tutto il mondo unitevi! Soprattutto, non sono solo le classi a doversi unire; sono le infinite sfaccettature sociali, culturali, antropologiche e via dicendo che compongono il variegatissimo fronte della salvaguardia della Madre Terra a doversi unire anche a tutti gli altri, a coloro i quali non si sono finora preoccupati dell’ambiente”.

Quello di Surbone è un progetto possibile da attuare e si dispiega in dieci punti: regola ambientale e penalizzazione di sostenibilità; denaro virtuale: unità di misura e intermediario fiduciario; uscire dal sistema credito/debito; filoponìa e meritocrazia, impegno personale; democrazia partecipativa e GTS; spezzare le catene, ovvero dissolvere il binomio denaro/potere; distribuire a monte, non redistribuire a valle; piena occupazione ma per poche ore, possibilità di libera scelta reciproca; libera impresa e scelta partecipativa e personale.

Una proposta accennata da Andrea Surbone durante una serata-caffè filosofico che ha suscitato curiosità e attenzione da parte dell’associazione e dei partecipanti tanto da voler ritornare sul tema: “Credo che il dialogo, possibile attraverso gli incontri interpersonali, anche online, genera confronto e riflessione critica, così come ci insegna Socrate, ispiratore dell’attività associativa. Abbiamo registrato che sono in tanti ad essere assetati di questo dialogo costruttore di democrazia”. Con queste parole la presidente Maria De Carlo,  presenta lo spirito associativo e nello specifico l’iniziativa dei caffè filosofici gestiti dal neo vice-presidente Federico Virgilio, consulente filosofico.

L’evento è gratuito ed aperto a tutti. Indicazioni e link per partecipare sulla pagina FB dell’associazione e sul sito www.conducoundialogo.simplesite.com oppure contattare i promotori.