Gli alunni della Scuola Secondaria di Primo grado dell’Istituto Comprensivo “Fermi” di Matera hanno voluto celebrare il 3 dicembre, la Giornata mondiale della disabilità attraverso la riflessione del tema scelto dall’ONU per quest’anno:“ Responsabilizzare le persone con disabilità e garantire l’inclusione e l’uguaglianza, come parte dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile che s’impegna a «non lasciare nessuno indietro», attraverso la visione del film “Wonder”.

Così la professoressa Filomena Manicone:“Ogni classe è stata impegnata a realizzare attività mirate al fine di riconoscere nella diversità la risorsa che proviene da quelle che sono le abilità “diverse” di ciascun individuo. Gli alunni sono stati condotti in questa sensibilizzazione attraverso la visione di brevi video e con il contributo delle professoresse di arte Anna Linzalone e Marika Campagna, nella produzione di manufatti tra i quali: un libro tattile, bottiglie sensoriali, scatola delle emozioni e in ultimo, la creazione di braccialetti di corda per simboleggiare tutte le possibili vie che si possono trovare per instaurare un legame con gli altri, anche con i meno fortunati”.

Idea quest’ultima che ha preso spunto dalla visione di un breve video dal titolo “Cuerdas” (Corde) che ha vinto il premio Goya nel 2014 per miglior cortometraggio animato.

Il referente all’inclusione scolastica prof. Michele Eletto: “Sempre nell’ambito dell’area Inclusione, la nostra scuola promuove già da diversi anni, in collaborazione con l’associazione culturale TOLBA’, un laboratorio linguistico per gli alunni stranieri dove i ragazzi differenziati per gruppi di livello, due volte a settimana in orario scolastico, svolgono attività di potenziamento della lingua italiana con i mediatori linguistici dell’associazione. Inoltre diversi alunni, corroborati dai docenti di sostegno e dagli assistenti si impegneranno anche quest’anno per realizzare manufatti e oggetti vari finalizzati all’esposizione tramite una mostra/mercatino che sarà allestita nei locali della scuola nel periodo che precede il Natale. Infine a febbraio ripartirà il laboratorio artistico “Abbelliamo la nostra scuola…” con la continuazione di un murales per abbellire e valorizzare le pareti del nostro istituto che vedrà coinvolti gli studenti con bisogni educativi speciali coordinati dai docenti di sostegno, Michela Napolitano e Damiano Motola, dai collaboratori scolastici Paola Rubino e Antonella Coretti e soprattutto dagli educatori assistenziali Margherita Giordano e Marinella Perniola”.

La scuola si impegna da anni a sensibilizzare i propri discenti nei confronti di queste tematiche aprendosi in prima linea alla valorizzazione di ogni allievo anche attraverso l’utilizzo di strumenti di ultima generazione per consentirne la fruizione e contribuire in parte ad attenuarne le barriere.