Sarà la crisi da covid o l’impennata dei prezzi dei carburanti, insieme alla carenza di liquidità, ma i furti e i tentati furti di gasolio, attrezzature e trattori nelle campagne del Materano hanno subito una impennata. E le segnalazioni puntuali dell’Arma dei Carabinieri ne sono una conferma.

Ladri in trasferta che scelgono gli obiettivi da ‘’visitare’’ e cosa portar via. Le pattuglie dell’Arma hanno intensificato i servizi e con buoni risultati, visto che la notte scorsa sono riuscite a sventare furti nelle campagne di San Mauro Forte e Stigliano. Ladri in fuga.

Ma serve collaborazione anche da parte della gente, affinchè rafforzino la sicurezza di depositi, garage e aziende e segnalino passaggi sospetti di persone e veicoli in zona. Il ‘’112’’ e la vicina stazione dei Carabinieri possono aiutare a prevenire spiacevoli sorprese , consentendo di continuare a lavorare. E di questi tempi…

STIGLIANO E SAN MAURO FORTE: CONTRASTO AI FURTI. I CARABINIERI SVENTANO FURTO E METTONO IN FUGA I LADRI

“La scorsa notte, i Carabinieri delle Compagnie di Pisticci e di Tricarico, nell’ambito di servizi coordinati e finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dei furti di mezzi, gasolio ed attrezzi nelle aziende agricole, sono riusciti a sventare un furto che ignoti malfattori stavano perpetrando in un’azienda agricola nelle campagne ricadenti nel comune di Stigliano.

Il quotidiano rapporto di collaborazione instaurato dagli uomini dell’Arma anche con le imprese del territorio, finalizzato a scongiurare possibili atti predatori nelle campagne più isolate, ha portato i suoi frutti, perché è stato proprio grazie a questa opera di sensibilizzazione che l’azione dei Carabinieri è stata maggiormente tempestiva.

Infatti i militari, in questa circostanza, sono stati attivati da una segnalazione effettuata da un imprenditore agricolo del luogo, che riferiva al 112 la presenza nel territorio di un’auto sospetta.

L’immediato invio delle pattuglie delle Stazioni Carabinieri di Stigliano e di San Mauro Forte, ad opera della centrale operativa, in modo tale da impedire eventuali vie di fuga, ha costretto i malviventi a fuggire dall’azienda agricola dove stavano perpetrando un furto di gasolio e di attrezzature agricole, e poco dopo, vistisi braccati, ad abbandonare l’autovettura in loro uso, che veniva recuperata e sottoposta a sequestro.”