Le ordinanze ci sono e diventano sempre più stringenti, con tanto di invito a restare a casa o a limitare le uscite solo ai casi necessari per contenere ed evitare il contagio da coronavirus. E non è passato inosservata ai Carabinieri di Miglionico (Matera) il flash mob in centro del 14 marzo scorso, nato con le buone intenzioni di stemperare il clima difficile che vive il Paese e il paese del castello del Malconsiglio, ma le violazioni alle norme vanno perseguite. E così è stato con l’individuazione di 14 persone che avevano partecipato all’evento con canti e strumenti musicali. Il covid 19 richiede silenzio e tanta pazienza. Per festeggiare, e sarà una intera nazione a farlo, dovremo attendere ancora un po’, purtroppo.

LA NOTA DELL’ARMA

MIGLIONICO (MT): “FLASH MOB” IN PIAZZA NONOSTANTE I DIVIETI. I CARABINIERI DENUNCIANO 14 PERSONE

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, volti tra l’altro al rispetto delle prescrizioni imposte dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 09.03.2020 e successivi finalizzati al contenimento del fenomeno epidemiologico da COVID-19, nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Matera hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica, 14 persone, ritenute responsabili del reato di “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”.
In particolare, i militari della Stazione di Miglionico al termine di specifici accertamenti, hanno identificato quattordici persone che il 14 marzo u.s., si sono riunite in quel centro storico in via Santa Maria delle Grazie, improvvisando un “flash mob” per “stemperare il particolare clima sociale venutosi a determinare” anche se in maniera del tutto inappropriata, date le recenti misure limitative alla circolazione, introdotte in conseguenza della nota emergenza epidemiologica da coronavirus. All’evento, svoltosi in violazione delle speciali prescrizioni legislative introdotte che vietano qualsiasi forma di assembramento nei luoghi pubblici o aperti la pubblico, hanno preso parte 14 persone che si sono recate in strada senza alcuna valida giustificazione, con tanto di casse acustiche, suonando una tromba e cantando canzoni.