Sono calate le temperature ma le fiamme sono sempre in agguato. E così dopo l’incendio di domenica pomeriggio nell’area industriale di Ferrandina, propagate da un incendio di sterpaglie, che hanno danneggiato materiale e un mezzo all’interno di una azienda, è toccato alla vicina Pisticci mettere alla prova l’efficienza dei vigili del fuoco e di quanti, volontari e forestali dell’Arma, hanno contribuito a domare un incendio di vaste proporzioni.Sono state necessarie circa cinque ore per domare un incendio scoppiato, per cause da accertare, in contrada San Leonardo di Pisticci ( Matera), che hanno distrutto 50 ettari di bosco, macchia e sterpaglie. Sul posto sono intervenuti uomini e mezzi Dos e Autobotte) dei Vigili del Fuoco di Tinchi,l’Aib di Metaponto e Ferrandina coordinate dal comandante provinciale ing. Salvatore Tafaro, squadre di volontari e i Carabinieri forestali. Sul posto è intervenuto anche un mezzo aereo che ha contribuito ad arginare il fronte dell’incendio che , in un primo momento, aveva minacciato alcuni fabbricati. Non si sono verificati danni a persone.