Gli scatti del fotografo, Michele Morelli, continuano a varcare i confini regionali.

Dopo la prestigiosa vetrina a Stoccarda – dove terminerà il 7 dicembre “Matera, Paesaggi dell’Uomo” – dall’ 8 dicembre 2018 al 31 gennaio 2019 due suoi lavori saranno presenti a Fanano (MO) presso  le Cantine degli Scolopi.

Si tratta di “Si sta come le foglie” e “Matera e le sue cave di tufo” con, rispettivamente, 25 e 15 opere. L’esposizione è organizzata da “Fanano è Ufficio Turistico”, “Fanano Incontri d’ Arte e Cultura” in collaborazione con Comune di Fanano, Comune di Modena, Simposio Internazionale di Scultura su Pietra e Arti Visive Gallery Matera e col patrocinio morale di Matera-Basilicata 2019

Nei suggestivi scatti di Morelli due soggetti insoliti ma carichi di significati: le foglie – metafore perfette dell’esistenza umana, come già osservò Omero – e gli scenari maestosi delle cave di tufo rese ancora più imponenti dall’obiettivo del fotografo che ne ha esaltato i contrasti.

Morelli, fotografo professionista, è da tempo impegnato nella valorizzazione del territorio e dei suoi aspetti antropologici. Ha collaborato a numerosi progetti insieme ad altri artisti nel campo dell’arte contemporanea, musica e cinema, nonché in progetti editoriali di vario tipo tra cui la pubblicazione di alcuni volumi fotografici su Matera. Sue fotografie sono inserite in periodici e riviste specializzate nazionali. Ha esposto in varie città italiane e all’estero. Le sue foto raccontano il paesaggio urbano, la materia (colori, forme, contrasti), il territorio in tutti i suoi aspetti.